Nike+iPod Sport Kit, per quattro volte terra-luna

di |
logomacitynet696wide

I possessori di Nike+iPod Sport Kit in dieci settimane sommano quattro volte la distanza dalla terra alla luna e prestazioni di livello mondiale. Confermato l’arrivo in Europa dell’accessorio nel mese di ottobre.

Quaranta volte il giro del mondo o più di quattro volte la distanza dalla terra alla luna. Ecco a quanto ammonta il totale dei chilometri percorsi degli utenti di Nike+iPod Sport Kit tutti messi insieme. Il dato, certamente sensazionale perché conseguito in appena dieci settimane, è stato reso noto dalla stessa Nike con un comunicato che ha fatto seguito alle analisi del sito web usato per tenere traccia delle prestazioni in allenamento dei possessori del dispositivo creato in collaborazione con Apple.

Nike ha anche registrato record di altissimo livello, basti pensare che un anonimo utente che però non è certo un corridore della domenica ha fatto i 10mila in 27 e 43 secondi, ovvero una prestazione che sarebbe valsa il sesto posto alle Olimpiadi (Kenenisa Bekele ad Atene prese la medaglia d’oro con 27,05); un altro utente ha avuto un record di 5mila in 13.47, ovvero un tredicesimo posto alla finale olimpica (Hicham El Guerrouj ha vinto con 13,14). La massima distanza raggiunta da un altro possessore del kit è stata ben 965 chilometri. Complessivamente, come accennato, la percorrenza di tutti gli utilizzatori è stata di oltre 1.6 milioni di chilometri.

Ricordiamo che il Nike+ipod consiste in un sensore che si colloca dentro alla scarpa Nike (ce ne sono 12 differenti modelli compatibili) e da un ricevitore posizionato sull’iPod che svolge vari calcoli sulle prestazioni in allenamento. Un sito Internet permette di monitorare i progressi e confrontarsi con altri corridori in tutto il mondo.

Nike conferma quanto già  scritto anche da Macity alcune settimane fa, ovvero che la disponibilità  del kit sarà  estesa ad altri paesi oltre a Stati Uniti e Regno Unito dove è già  presente entro il mese di ottobre. Tra le nazioni dove arriverà  c’è anche l’Italia.