Nuovi PDA “pro” di HP

di |
logomacitynet696wide

HP lancia tre nuovi palmari per il mercato professionale. Sono gli iPaq della serie hx2000. Tra di essi anche un modello con lettore di impronte digitali.

HP ha lanciato sul mercato italiano la nuova serie di PDA di fascia alta iPaq hx2000. Si tratta di tre modello tutti caratterizzati da altre prestazioni, sistemi di sicurezza avanzati e dotazione software particolarmente completa.

Al top si trova il modello hx2750 che è dotato, tra le altre cose, di un lettore di impronte digitali. Grazie a questo dispositivo tutto il contenuto del palmare può essere protetto contro i problemi derivanti dallo smarrimento ma anche dall’uso improprio da parte di persone non autorizzate visto che l’accesso può essere abilitato mediante la lettura delle impronte digitali. Il processore è un Intel PXA250 da 624 MHz ed è dotato di connettività  Wi-Fi e batteria da 1440 mAh.

Il modello hx 2410 è identico al modello hx 2475, tranne per il fatto che è privo del lettore di impronte digitali e il processore è un PXA250 da 520 MHz.

Il modello base è il hx 2110 che non ha connettività  Wi-Fi né lettore di impronte digitali, è dotato di una batteria da 920 mAh e ha un processore da 320 MHz.

La memoria, a seconda dei modelli, arriva fino a 256 MB.

Tutti i nuovi iPaq hanno schermo a colori da 3,5 pollici, doppio slot d’espansione compact Flash e Secure Digital, Bluetooth e software ProtectTools basato su tecnologia Credant grazie al quale si può cifrare l’intero contenuto del palmare, compreso quello archiviato sulla scheda rimovibile.

I prezzi vanno dai 357 euro del modello 2110 ai 540 euro del modello 2750 passando per i 457 del modello 2410.