Nuovi dettagli sull’offerta Vodafone per iPhone 3G

di |
logomacitynet696wide

L’operatore svela l’intera proposta iPhone in un comunicato: oltre ai piani già  esaminati questa mattina, tutti gli abbonati nuovi e vecchi di Vodafone potranno avere iPhone 3G a prezzo scontato pagando un contributo mensile di soli 9 euro

Un comunicato stampa dell’operatore giunto alla redazione di Macity illustra nei dettagli l’intera proposta Vodafone per iPhone 3G. Oltre ai piani già  noti a partire da questa mattina, si veda questo articolo di Macity, ora emerge un’altra offerta denominata Vodafone Telefono Facile per iPhone.

Tutti i clienti che hanno un abbonamento con Vodafone, sia vecchi che nuovi, avranno la possibilità  di avere iPhone 3G a 199 euro per l’8GB e 269 euro per il 16 GB pagando un contributo mensile di soli 9 euro per 24 mesi. A questa offerta è possibile associare il piano Stile Libero che permette di telefonare verso tutti i numeri fissi e mobili a 9 centesimi al minuto e con uno scatto alla risposta di 16 centesimi.

Ricordiamo che a questo abbonamento è associabile anche il Vodafone Pack per iPhone che offre 600 MB di traffico dati con un contributo di 10 euro al mese: gli interessati potranno attivare questa offerta a partire dal 20 luglio.

Tutte le offerte e piani di cui sopra sono validi per gli abbonati. Per quanto riguarda i clienti con ricaricabile Vodafone permette di mantenere il proprio piano tariffario utilizzato e preferito, a cui è possibile aggiungere Vodafone Pack per iPhone con un contributo settimanale di 5 euro per un traffico dati di 150 MB.

Ricordiamo che il prezzo di Vodafone Pack per abbonati è di 20 euro al mese per 600 MB di traffico dati: il costo è dimezzato per tutti i clienti che aderiranno all’offerta entro il 30 settembre. Lo sconto è disponibile anche oer Vodafone Pack per ricaricabili: originariamente di 5 euro alla settimana che scendono a 3 euro per chi aderisce entro il 30 settembre.

L’ufficio stampa Vodafone conferma che l’operatore non prevede lo sfruttamento dei suoi hot spot Wifi. Il numero di punti d’accesso sarebbe comunque minuscolo, in linea con la tradizione italiana. La maggior parte sono infatti collocati negli aereoporti.