Nuovi server rack, qualcuno prova ad anticipare le specifiche

di |
logomacitynet696wide

Alcuni siti hanno provato nel corso della giornata di ieri ad anticipare le specifiche dei server rack di Apple. Tra fantasia e realtà  c’è perfino chi ipotizza macchine a sei processori

Apple annuncerà  oggi i nuovi server rack, macchine specializzate per utilizzo di rete e il primo tentativo, da anni a questa parte, di Cupertino di entrare in questo lucroso mercato dove dominano società  come Sun, HP e Dell.
Alcuni siti provano, anche questa mattina, a lanciarsi in speculazioni sulle configurazioni di queste nuove macchine.

Tra le tante supposizioni la più interessante, perché giunge da un sito che solitamente ha dimostrato di essere attendibile in fatto di hardware Apple, è quella elaborata da Architosh.

Secondo il sito, che in passato ha avuto accesso a fonti privilegiate nel campo dei futuri prodotti Apple, le macchine che Jobs annuncerà  saranno dei veri e propri “mostri” che combineranno fino a sei processori di cui due MPC 7455 da 1 GHz, gli stessi dei PowerMac di nuova generazione, e quattro MPC 8540, processori specializzati per la gestione di dispositivi di rete, privi della capacità  di elaborare il codice AltiVec, ma anche questi con velocità  fino ad 1 GHz. I processori 8540, che potremmo definire i primi esemplari in versione “ridotta” dei G5, supporterebbero di fatto i 7455 in compiti di vario tipo che non sono quelli del puro calcolo.

In aggiunta ai processori i server di Apple avrebbero anche la capacità  di interfacciarsi con dispositivi di vario tipo (anche non con standard propriamente Mac) e monterebbero i primi esemplari di controller per FireWire 2 da 800 MHz.

Quanto sia fantasiosa questa ricostruzione, che sarebbe stata segnalata al sito da un certo Douglas Godfrey, lo si valuterà  nel corso del pomeriggio di oggi.
Ricordiamo poi che secondo altre fonti tra gli annunci di Jobs potrebbero esserci anche nuove macchine portatili.
Specificatamente nuovi iBook con nuovi processori e schede grafiche rinnovate.