Nvidia, profitti più bassi delle previsioni

di |
logomacitynet696wide

Nvidia si accoda alla lista delle società  che guadagneranno meno del previsto. Mercato a rilento e modifiche all’€™hardware della X-BOX fanno traboccare i magazzini e producono un significativo decurtamento ai profitti

Nvidia ha annunciato ieri che i guadagni del trimestre saranno più bassi del previsto.

La società  californiana, quindi, aggiunge il suo nome alla lunga lista, tra cui anche Apple, di coloro che hanno dovuto arrendersi ad una frenata brusca del mercato che ha scompigliato nel corso delle ultime settimane tutti gli auspici di profitto elaborati in primavera.

Nvidia, fino a qualche mese fa una delle poche società  vincenti in un mercato che da ormai un anno e mezzo perde colpi nel campo dell’€™IT, pensa ora di arrivare tra i 410 e i 430 milioni di dollari di fatturato chiudendo il trimestre in sostanziale pareggio. In precedenza i responsabili delle operazioni finanziarie avevano stimato per i tre mesi che si chiudono oggi una crescita tra l’€™1 e il 3% rispetto al fatturato del quarto precedente che si era assestato a 582,9 milioni di dollari.

Il significativo regresso sarebbe dovuto essenzialmente all’€™eccesso di magazzino causato dalla crisi informatica che ha rallentato le vendite di computer ma anche e soprattutto al fatto che Microsoft ha cambiato alcuni codici di sicurezza della X-BOX determinando l’€™obsolescenza dei processori che Nvidia produce per la console.

In aggiunta a questo Nvidia ha pagato il rilascio di un nuovo Celeron che insidiando il mercato di AMD ha decurtato la domanda di chipset nForce che vengono venduti in abbinamento ai processori Atlhon.

L’€™annuncio di Nvidia, pur giunto a mercato chiuso, ha avuto immeditati riflessi. Dopo essere stato fissate a 16,22$ le azioni di Nvidia nelle contrattazioni ufficiose della notte sono scese a 12,44$.