Ogo, messaggi e chat col telefonino per i giovani di AT&T

di |
logomacitynet696wide

Il mercato della telefonia cellulare negli Stati Uniti sta crescendo, anche se non è ancora paragonabile a quello europeo. Ma con logiche solo parzialmente simili. Come dimostra questo gadget presentato dall’operatore mobile: niente voce, solo messaggi. Ma a costi fissi molto contenuti

Si chiama Ogo. Misura 11,5 per 7,5 per 2,5 centimetri e pesa 136 grammi. La batteria, da 850 mAh garantisce due ore e mezza d’uso e 120 ore di stand-by. Ma non è un vero e proprio telefono. Anzi. Per 129 dollari offre una innovativa forma da palmare, con tastiera Qwerty completa e la particolarità  di non offrire i servizi di fonia vocale.

Come? Un telefono che non telefona? Esatto. Il prodotto, Gsm dual band su frequenze statunitensi (850-1900 Mhz) e Gprs, con schermo a colori, infatti, viene commercializzato da At&T Mobile nel settore della messaggeria istantanea. Il pubblico è quello giovane, che preferisce rimanere in contatto con i proprio amici online piuttosto che spendere soldi per fare telefonate (o riceverle, come spesso avviene a seconda dei diversi operatori con i quali si è stipulato il contratto negli Usa).

AmericaOnline IM (quindi anche iChat), Msn, Yahoo!: tutti in diretta, tutti pronti per la connessione. Ma c’è una particolarità  non da poco nel modo in cui AT&T offre commercialmente questo piccolo apparecchio di IXI Mobile, dotato anche di tecnologia Personal Mobile Gateway (PMG) che dovrebbe comprendere anche la connessione Bluetooth e forse anche Wi-Fi.

Infatti, al costo di 17,99 dollari al mese si ha accesso illimitato a messaggeria istantanea, email e sms per un account (o identità ). Per altri 3 dollari cadauno al mese si possono aumentare le identità  praticamente senza limite. Adesso provate a fare un paragone con il costo delle connessioni dati nel nostro Paese… Avete notato? Quello americano è un mercato che sta evolvendo in modo affatto diverso. Soprattutto dal punto di vista dei prezzi.

ogo