Olympus, laboratorio per foto digitali da viaggio e tante digicamere

di |
logomacitynet696wide

Macchine fotografiche, HD, masterizzatore DVD nella filosofia Olympus si parlano senza computer. Ecco la prima soluzione per la foto digitale da viaggio. Presentate anche tre nuove macchine fotografiche.

L’apertura del PMA (Photo Marketing Association) di Orlando ha dato l’occasione a molte case che si occupano di fotografia digitale di lanciare diverse novità 

Tra le case che hanno offerto prodotti d’interesse c’è stata Olympus che non solo ha presentato macchine fotografiche per tutte le esigenze, ma anche alcune interessanti soluzioni per la fotografia computerizzata.

La più originale è la gamma Easy Imaging System (negli USA denominata Total Imaging System), una gamma di prodotti (macchine fotografiche, masterizzatori e stampanti portatili) che mirano a fornire una perfetta interoperabilità  e la capacità  di essere utilizzati sia in casa che in viaggio.

Il primo “bundle” tecnologico è costituto dalla Olympus IR-300 e dalla IR-500, un masterizzatore denominato S-DVD-100, un HD SD-HD-100 e una stampante, la P-S100.

Queste periferiche sono tutte in grado di dialogare senza la presenza di un computer così che si possono trasferire foto dalle macchine al masterizzatore o all’HD o dall’HD e il masterizzatore alla stampante. La stampante è anche in grado di collegarsi direttamente alle macchine fotografiche. In questo modo si possono scattare foto e creare direttamente DVD oppure archiviare tutto su disco e da qui stampare oppure stampare direttamente da macchina fotografica.

I dettagli tecnici essenziali dicono la Ir-300 è una macchina da cinque megapixel con zoom 3X, schermo da due pollici, scheda d’espansione xD, batterie agli ioni di litio ricaricabili. La IR-500 è invece una 4 megapixel con zoom ottico 2,8X e display da 2,5 pollici che si può ruotare a 360 gradi.

L’HD tra le caratteristiche più significative ha la capacità  di riconoscere se le foto che vengono trasferite sono già  state trasferite e respinge quelle che hanno un nome simile invece che cancellare le più vecchie.

Tutti i prodotti vengono proposti da Olympus come compatibili con Mac.

Oltre all’Easy Imaging System, Olympus ha presentato anche quattro nuove macchine fotografiche, la Olympus µ-mini Digital S, la FE-5500, la C-480 Zoom e la C-500 Zoom.

La µ-mini Digital S, appartiene alla nota gamma “µ”. E’ offerta in vari colori, si distingue per l’originale design “inclinato” e ha un sensore da cinque megapixel, è priva di mirino, usa uno zoom ottico da 2X e presenta una nuova batteria a lunga durata. Come nella maggior parte delle Olympus la scheda di memoria è una xD (16 MB inclusi). La C-480 Zoom è una entry level da quattro megapixel, 15 modalità  di scatto preordinate, mirino da 1,8 pollici. Lo zoom è 3X e le batterie sono due normali AA. La C-500, è una cinque megapixel compatta con lenti 3X, modalità  supermacro che usa batterie sempre batterie standard AA. Infine la FE-5500 è anch’essa una cinque megapixel con zoom 3X e batterie ricaricabili agli ioni di litio.

digicamere olympus