OpenClip porta il copia e incolla su iPhone

di |
logomacitynet696wide

Nasce OpenClip una comunità  no-profit e open source per portare il copia e incolla su iPhone: tutti gli sviluppatori che desiderano integrare queste funzioni nei propri applicativi non devono far altro che utilizzare il framework gratuito OpenClip.

Il copia e incolla su iPhone è solo questione di tempo: in attesa di una soluzione ufficiale di Apple, se e quando arriverà , la comunità  open source e no profit OpenClip è già  al lavoro per rendere disponibili le funzioni basilari di editing di testo tra tutti gli applicativi e gli sviluppatori che desiderano partecipare al progetto.In questa pagina di OpenClip è disponibile l’elenco dei programmi di terze parti che hanno aderito all’iniziativa e che, nelle prossime versioni disponibili su App Store, integreranno le funzioni di copia e incolla non solo all’interno di ciascun applicativo ma anche tra un programma e l’altro. Tra questi ricordiamo Dial Zero, Twittelator, Cocktails, American Heritage Desk dictionary, MagicPad, Ultralingua e Wall Street Worlds.

Apple ha dichiarato che il copia e incolla non è rientrato nell’elenco delle funzioni disponibili per iPhone esclusivamente per ragioni di priorità  e non si dichiarata contraria all’operazione. Per tutte questi motivi è lecito dedurre che Cupertino stia realizzando il copia e incolla per iPhone. In ogni caso e in attesa di Apple, qualsiasi soluzione di copia e incolla deve rispettare i limiti imposti dalla SDK in cui si stabilisce che i programmi iPhone posso accedere e leggere i file di altri software ma possono scrivere solamente nei propri file. La soluzione e l’ambiente ideato da OpenClip superano questo ostacolo grazie alla creazione di una posizione standard per il file di clipboard, valida per tutti gli applicativi che aderiscono all’iniziaitiva.

Ricordiamo che il primo programma a rendere possibile il copia e incolla su iPhone, ma esclusivamente all’interno del programma stesso, è stato MagicPad, un mini editor di testo disponibile su App Store la prezzo di 2,99 euro: Macity ne ha parlato in precedenza qui.