Open Office quasi pronto per il debutto

di |
logomacitynet696wide

Ancora progressi per OpenOffice in versione Os X. Servono altri programmatori, però il codice open source dell’alternativa a Microsoft Office finalmente gira sul Mac, anche se (per ora) in versione Alfa.

OpenOffice, la versione open source di Sun StarOffice, è arrivato da pochi giorni alla versione Alfa per Mac OsX. L’alternativa gratuita di Microsoft Office, che sta iniziando a creare problemi all’azienda di Redmond sia nel mondo Linux che Windows, è sottoposta a un intenso lavoro di sviluppo anche per la piattaforma Os X.
Il mese scorso avevamo parlato delle difficoltà  (http://www.macitynet.it/macity/aA09643/index.shtml) che gli sviluppatori hanno incontrato soprattutto per mancanza di volontari. Adesso le cose vanno meglio: la versione 638c supporta Quartz (il motore grafico di Mac Os X) ma richiede l’interfaccia grafica X11 di XFree86.org. E’ ancora lontana invece la versione che può integrarsi autonomamente con Aqua, l’interfaccia grafica proprietaria di Os X.
Lo stato della versione di OpenOffice, comunque, è ancora “alfa”, vale a dire per scopi di test, e non è consigliabile scaricarla (se non per chi abbia esperienza di testing). L’obiettivo è di riuscire ad allinearla alle versioni 1.0 per Windows, Linux e Solaris.
Intanto, il team di sviluppatori per Mac di openoffice.org cerca ancora altri volontari per scrivere il codice dell’alternativa “free” a Microsoft Office.
Una chiamata alle armi che anche in Italia ha smosso molti appassionati.