Opera si arrende ad IE?

di |
logomacitynet696wide

Opera per Windows arriverà alla versione 5.0 la prossima settimana e cambierà formula. Non più venduto ma offerto gratuitamente in cambio della visione di banner. Un’altra vittima di IE?

Opera si appresta a rilasciare la versione 5.0 del suo navigatore per Windows e nello stesso tempo potrebbe abbandonare la strada della commercializzazione del prodotto in favore della navigazione “sponsorizzata”.
Se l’indiscrezione, lanciata oggi da ZDNet fosse vera, si potrebbe ipotizzare di essere di fronte ad un’altra vittima illustre dalla pressione esercitata da Internet Explorer sul mondo di Internet. Opera, fino alla versione 4.0, l’ultima ufficialmente rilasciata, veniva venduto dal produttore per una cifra vicina ai 50$. Recenti informazioni sostenevano che il numero di licenze realmente vendute fosse tanto basso da non rendere ragione di un’operazione tanto costosa come lo sviluppo e l’implementazione del browser. Questo nonostante fonti autorevoli avessero in più occasioni elogiato la qualità  del navigatore e la sua rispondenza agli standard HTML.
La decisione di sospendere la commercializzazione tradizionale in favore di un prodotto sponsorizzato era già  stata assunta qualche tempo fa anche da Qualcomm che utilizza i banner nel suo client di posta Eudora. Anche in questo caso si era, di fatto, trattato di una resa alla competizione impossibile con OutLook che, come IE, viene incluso con ogni computer con Win installato.
I responsabili di Opera non hanno in alcun modo commentato l’indiscrezione rifiutandosi anche di confermare il possibile rilascio della versione 6.0 la prossima settimana. Non è dato neppure di sapere se anche le versioni per altre piattaforme verranno distribuite con la stessa formula della navigazione sponsorizzata. La versione per Mac, come più volte accennato da queste pagine, é ancora in fase di testing iniziale.