PB 400: prime impressioni

di |
logomacitynet696wide

Il nostro amico Martino Limido ha appena ricevuto il suo nuovo PowerBook 400 serie 2000 e conferma tutte le buone impressioni che già  hanno manifestato gli altri utenti che ne hanno avuto uno per le mani. “Confermo – ci dice Martino – che gli accesori sono graphite. Un’altra particolarità  estetica è l’alimentatore con la mela in tinta con il resto del corpo, e non bianca come quella dell’iBook. La spina è del tipo normale, non tonda come al solito, e senza la messa a terra
centrale, quindi molto più comoda quando si è in giro (non servono
adattatori). Per quel che riguarda il software è interessante notare che l’installazione standard colloca il software per airport, tra cui anche un modulo di controllo e naturalmente tutte le necessarie. Unica differenza visibile dall’esterno rispetto al vecchio Lombard è la luce di macchina in stop, ora non lampeggia più, i precedente PB ma lampeggia ad effetto “faro” (allo stesso modo di iBook NDR). Non ho ancora provato a confrontare la velocità  della macchina con altre macchine, ma mi sembra davvero veloce… generalmente uso a casa un G3/300 beige e al lavoro un iMac 350, quindi la rapporto a loro”.