PPC verso i gadget e oltre

di |
logomacitynet696wide

Un accordo tra Ibm, Sony e Toshiba mira a diffondere e rafforzare la presenza delle tecnologie per processori di Big Blue nel campo dell’€™elettronica di consumo. In primo piano l’€™affermazione a tutto campo di PowerPC

Importante accorto strategico tra IBM, Sony e Toshiba. I tre giganti dell’€™informatica e dell’€™elettronica di consumo hanno infatti annunciato ieri di avere siglato un’€™alleanza che porterà  all’€™utilizzo di tecnologie IBM in processori per l’€™utilizzo nel mondo consumer.
In particolare, si legge in alcuni comunicati, IBM concederà  la possibilità  di implementare processori che integreranno sistemi studiati per l’€™ambiente desktop, come ad esempio Silicon On Insulator, in chip orientati all’€™elettronica per la casa e ai gadget. Sony dovrebbe essere il maggior beneficiario di questo accordo, a Toshiba, che realizza i processori per Sony, sarà  affidato il compito di implementare le tecnologie con costi più bassi di quelli che potrebbe ottenere se essa stessa dovesse lavorare intorno al loro sviluppo, mentre IBM avrà  come ritorno la diffusione al di fuori dei suoi ambiti tradizionali dei suoi sistemi per la produzione di semiconduttori in un tempo potenti, a basso consumo e di dimensioni ridotte.
Uno dei primi ambiti in cui la collaborazione prenderà  corpo sarà  lo sviluppo di una nuova architettura denominata ‘€œCell’€. Secondo molte fonti ‘€œCell’€ sarà  la base della prossima generazione di PlayStation che potrebbe avere come sua caratteristica principale la possibilità  di creare grandi reti cooperative tra computer che sommeranno la loro potenza usando il peer-to-peer così da creare sistemi estremamente potenti per il gioco e per altri usi. ‘€œCell’€ sarà  fondato parzialmente sulla tecnologia PPC.
Proprio la tecnologia PPC, usata anche nei processori per il Mac, dovrebbe essere il una delle principali beneficiarie dell’€™accordo tra Sony, Toshiba e IBM. Big Blue vorrebbe espandere le aree in cui il PowerPC si afferma e il mercato dei gadget e dell’€™elettronica di consumo potrebbe essere uno di questi.