PalmOs continua a dominare il mercato

di |
logomacitynet696wide

PalmO continua a dominare il mercato; PocketPc non si impone. E i dati al proposito, indirettamente, li diffonde Microsoft.

La propaganda Microsoft batte la gran cassa: un milione di PocketPc venduti a 13 mesi di distanza dal lancio della nuova piattaforma. Una pietra miliare secondo Redmond che stabilirebbe il punto di non ritorno che conduce al successo irreversibile dello standard.
In realtà , anche se secondo alcuni analisti si tratta di un traguardo piuttosto rilevante, la cifra non deve fare saltare sulla sedia nessuno. Basti pensare che nello stesso periodo la sola Palm ha venduto più del doppio, e in un periodo piuttosto difficile per la casa del Pilot, afflitta da problemi di inventario. A Palm si devono poi aggiungere i computer venduti da HandSpring e Sony che usano tutti il sistema operativo Palm. Ricordiamo, infatti, che quando si parla di PocketPc non si sta discutendo di un prodotto di una marca individuata, ma di una serie di modelli di differenti marche.
Anche i dati percentuali diffusi da Microsoft vengono “macinati” ad uso e consumo di chi sta cercando di far sembrare un successo indiscutibile il lancio di PocketPC. Secondo Redmond il 26% delle quote di mercato dei portatili al di sopra dei 350$ sono state conquistate dalla sua piattaforma; peccato che ci si dimentichi di dire che i palmari al di sotto dei 350$ sono una enormità , tanto che la piattaforma PalmOs detiene il 90% del mercato complessivo.
Il vero elemento di preoccupazione per i concorrenti di Microsoft nel settore dei computer da tasca è la crescita di PocketPc nel settore delle grandi imprese. In questo campo Palm potrebbe trovarsi in difficoltà  in seguito alla (ovvia) maggiore interoperabilità  di PocketPc con i sistemi Windows.