Palm, leader nonostante tutto

di |
logomacitynet696wide

Il 2001 è stato un anno difficile per Palm che però resta leader a livello mondiale. Ecco quanto e come vendono i PDA in tutto il globo

Palm accusa un pesante calo nelle quote di mercato mondiali nel settore PDA ma resta comunque leader. La conferma dei dati inerenti gli USA su scala globale giunge dalla società  di indagini Dataquest che ha diffuso ieri le percentuali per il 2001.
Secondo un documento Palm sarebbe scesa dal 50,4 al 38,6%, un calo di oltre il 13%, che si sarebbe riflesso anche nel numero delle unità  distribuite: 5,1 contro 5,6 milioni del 2000.
I dati però vengono commentati con cautela da Dataquest. ‘€œSono stati i leader unici e incontrastati del settore per anni ‘€“ dice Todd Kort ‘€“ ora ci sono dei concorrenti, non mi pare innaturale che possano avere perso 10 punti’€
Al secondo posto tra i produttori troviamo Handspring, con 1,6 milioni di unità  vendute (nel 2000 erano 1,4) e una crescita percentuale dello 0,2% (dal 12,4 al 12,6%). Chi ha fatto un balzo impressionante è stata Compaq che è aumentata del 178% toccando il 9,8% del mercato e raddoppiando la sua quota del 2000.
La quota complessiva di crescita dei PDA è stata 18% rispetto al 2000, confortante in termini assoluti ma davvero distante da quella segnata nel 2000 quando il balzo era stato del 114%.
Al primo posto nei sistemi operativi, ancora saldamente, resta il Palm OS con il 54%; al secondo posto PocketPC con il 21% contro l’€™11% del 2000.
Da notare che il 2001 si è anche caratterizzato per la discesa generalizzata dei prezzi dei PDA che a livello mondiale hanno ora un prezzo di 277$ contro i 296$ del 2000. Un calo determinato dall’€™abbattimento dei listini di Palm e Handspring e dall’€™arrivo dei cloni cinesi che hanno costi spesso inferiori ai 100$. Se la discesa del prezzo medio non ha avuto dimensioni ancora più rilevanti è per la presenza sul mercato dei PDA PocketPC che spesso hanno costi al di sopra dei 400$.