Petizione on line: Apple matrigna per i non USA

di |
logomacitynet696wide

La nascita di iTunes Music Service scatena ancora una volta il malumore degli utenti non americani. On line una petizione per chiedere un ‘€œapproccio più serio per il supporto della comunità  internazionale’€

ITunes Music Service, non attivo al di fuori degli USA, è stata una delle delusioni dell’€™evento dell’€™altro ieri per il pubblico non americano. Apple, però, fa sapere di essere alacremente al lavoro per esportare la possibilità  di scaricare i file musicali anche in Europa e in tutto il mondo.

Una gruppo di utenti Mac, però, scottati da precedenti esperienze come quella di iPhoto Album, ha deciso di non fungere da ‘€œcoscienza’€ collettiva per Cupertino, presentando ai manager della Mela una petizione per sollecitare e ricordare la necessità  che quanto disponibile agli utenti americani sia presto disponibile anche per coloro che vivono lontani dagli USA.

La petizione, che al momento in cui scriviamo ha raccolto quasi 3600 firme in poche ore, fa esplicita menzione di iPhoto e Sherlock, due servizi che attualmente dimezzati per gli utenti europei, ricordando che qualunque utilizzatore di mac ‘€œpaga la stessa cifra sia per l’€™hardware che per il software’€, indipendentemente dal luogo dove vive.

La petizione, segnalataci da Tobia Corona, più che chiedere un rapido supporto di iTunes Music Service anche al di guori degli USA, è finalizzata anche a chiedere che ‘€œApple abbia un approccio più incisivo per garantire il pieno supporto il 50% dei suoi clienti che vive al di fuori degli USA’€