Più attenzione per l’ambiente dai grandi produttori hardware

di |
logomacitynet696wide

Steve Jobs ha dichiarato che l’azienda da lui guidata s’impegnerà ad un maggior rispetto per l’ambiente. Una nuova strategia non solo per Apple ma per tante altre grandi aziende. IBM, Nokia e Sony, ad esempio, collaboreranno ad un interessante progetto di difesa ambientale.

Alcuni esponenti del mondo imprenditoriale hanno unito le forze per collaborare ad un progetto a sostegno della difesa ambientale, rendendo pubblici moltissimi brevetti innovativi e con valore ecologico.

La disponibilità  di questi brevetti dovrebbe stimolare ricercatori, imprenditori e società  a creare, applicare e sviluppare i propri prodotti, processi e servizi, sia destinati al consumatore finale che alle industrie, seguendo metodologie che difendono e conservano l’ambiente.

Il World Business Council for Sustenable Development (WBCSD) e IBM stanno avviando questo progetto in collaborazione con Nokia, Pitney Bowes e Sony.

I brevetti resi disponibili attraverso l’ “Eco-Patent Commons” riguardano innovazioni rivolte alla tutela ambientale o nuove metodologie per processi produttivi o imprenditoriali in cui la soluzione offre benefici di carattere ecologico. Per esempio, una società  può mettere a disposizione un brevetto per un processo manifatturiero che riduce la produzione di rifiuti pericolosi o il consumo di energia o di acqua o una soluzione per sistemi logistici o di approvvigionamento che riduce il consumo di carburante.

Esempi di benefici ambientali richiesti per l’inserimento nell'”Eco-patent Commons”:

* Conservare l’energia o aumentare l’efficienza energetica o dei combustibili
* Prevenire l’inquinamento (riduzione alla fonte, riduzione dei rifiuti)
* Utilizzare materiali o sostanze nel rispetto dell’ambiente
* Ridurre il consumo di acqua o materiali vari
* Aumentare le opportunità  di riciclaggio

La partecipazione all’iniziativa “Eco-Patent Commons” è aperta a tutti i privati e a tutte le aziende e l’organizzazione provvederà  a valutare l’idoneità  dei brevetti offerti. Le aziende fondatrici insieme al WBCSD si stanno impegnando ad incoraggiare altre imprese ad iscriversi all’organizzazione e a partecipare a questa iniziativa per promuovere la collaborazione e l’innovazione al fine di proteggere il pianeta.

Il portafoglio in offerta chiamato “Eco-patent Commons” è disponibile al pubblico nel sito www.wbcsd.org/web/ep

ll World Business Council for Sustainable Development raggruppa circa 200 aziende internazionali tutte accomunate dallo stesso impegno: “rafforzare lo sviluppo sostenibile attraverso la crescita economica, l’equilibrio ecologico e il progresso sociale”.

[A cura di Mauro Notarianni]