Playboy su iPad grazie a una web-app

di |
logomacitynet696wide

Svelato il mistero dello sbarco di Playboy su iPad: Apple non ha modificato le proprie policy per i contenuti delle app. La rivista per soli uomini più famosa al mondo potrà arrivare sul tablet della Mela in versione completa e non censurata solo grazie a una  web app. Aggirati i limiti di Cupertino: in arrivo anche una vera app Playboy con contenuti castigati.

Playboy potrà sbarcare su iPad grazie ad una web app, una soluzione obbligatoria per aggirare le condizioni imposte da Apple circa i limiti su contenuti e materiali pubblicabili su App Store. E’ questa la soluzione escogitata dall’ottantacinquenne Hugh Efner, storico creatore e editore della rivista in collaborazione con Bondi Digital, la società che si è già occupata della digitalizzazione completa di Playboy e che sta completando i lavori per la trasposizione via Web per iPad. Ricordiamo che lo sbarco di Playboy non censurato era stato anticipato con scalpore proprio da Hugh Efner, lasciando ipotizzare un possibile cambio delle policy di Cupertino per quanto riguarda le pubblicazioni digitali. Le nuove dichiarazioni raccolte da Fox News rilasciate dal portavoce di Playboy e anche da David Anthony cofondatore di Bondi, ridimensionano l’episodio. Da Apple nessun cambiamento delle policy di pubblicazione su App Store.

Playboy in versione web app per iPad sarà una trasposizione completa e non censurata: gli utenti potranno accedere all’archivio completo di tutti i numeri di Playboy pubblicati dalla fondazione fino ad oggi, oltre ovviamente ai nuovi numeri in arrivo. “Posso confermare che siamo in fase di sviluppo su proddotto per loro” ha dichiarato David Anthony a Fox News “Sarà possibile accedere a Playboy via browser dal tablet e utilizzare la stessa password per accedere anche dal computer”. In questi giorni il team di Bondi sta convertendo i numeri digitalizzati delle riviste per trasformarli dal formato Silverlight originale e convertirli in HTML5. Le voci di corridoio indicano come finestra temporale possibile per lo sbarco di Playboy sul tablet Apple il mese di marzo, mentre nei mesi successivi sarà rilasciata una vera app ufficiale con contenuti censurati per sottostare alle condizioni richiesta da Cupertino.