“Porta segreta” in Mac OS X per le applicazioni Apple?

di |
logomacitynet696wide

Apple ha infilato da qualche parte un sistema per favorire le sue applicazioni in Mac OS X? Lo sostiene Connectix che spiega in questo modo perchè VPC è più lento di altri programmi prodotti da Cupertino e che opera in modo simile. Ma non si tratterebbe di un’operazione attuata di proposito

Mac OS X funziona meglio quando fa girare applicazioni Apple? L’ipotesi che Apple abbia infilato da qualche parte una “porta d’accesso” riservata per il suo software viene avanzata da Connectix in una intervista rilasciata al sito MacWindows.
Secondo Kurt Schmucker, responsabile dei prodotti Connectix, “Esiste una discrepanza tra applicazioni Apple e applicazioni non Apple quando si tratta di accesso al processore. Questo si traduce in prestazioni migliori per tutti i prodotti che vengono ingegnerizzati direttamente a Cupertino”
Kurt Schmucker avanzava l’affermazione nel contesto di un discorso connesso alle prestazioni di VPC 5 in Mac OS X che, anche per esplicita ammissione di Connectix, sono peggiori nel nuovo OS rispetto al vecchio sistema operativo. La responsabilità , secondo Schmucker, é di Mac OS X e del multitasking reale non “gradito” da VPC che ha bisogno della potenza di calcolo del processore in maniera costante, mentre Mac OS X non è in grado di affidare il pieno controllo ad una sola applicazione.
“Alcune applicazioni di Apple – ha aggiunto Schmucker – pur comportandosi allo stesso modo di VPC – sono in grado di funzionare meglio e hanno prestazioni migliori. E’ il caso di iTunes e iMovie. Ma questo accade per un’API non documentata che fornisce fluidità  e velocità “, ha precisato Jeff Woolsey, responsabile del controllo qualità  di Connectix.
In passato Microsoft sarebbe stata accusata di avere fatto la stessa cosa con Windows fornendo alle sue applicazioni vie privilegiate di accesso al sistema operativo.
Apple però non avrebbe operato coscientemente in questa direzione. Al contrario, sempre secondo Schmucker, avrebbe preso in considerazione i problemi di VPC e starebbe cercando di aiutare i suoi programmatori a trovare il modo di aumentarne le prestazioni, eventualmente anche modificando il sistema operativo.
Connectix ha poi ammesso che altra parte dei problemi di velocità  di VPC sarebbe determinate dal fatto che si tratta di un’applicazione Carbon e non Cocoa, il che determina un carico superiore al processore e quindi prestazioni inferiori.