PowerBook in caduta libera

di |
logomacitynet696wide

Apple abbassa ulteriormente i prezzi di alcuni PowerBook per il mercato americano. E da noi…

Dopo lo sconto di 200 dollari secondo il meccanismo di Mail in rebate, Apple prosegue sulla scia degli sconti sui portatili. A beneficiare dell’ulteriore calo di prezzo, fino a 500 dollari in meno, sono soltanto i PowerBook 500 Mhz, con 20 Gb di hard disk, ordinabili via Apple Store. Tuttavia evidentemente la campagna non è rivolta soltato agli acquirenti on-line, visto che alcuni mail/web orders sono in grado di praticare gli stessi sconti che lancia Apple, anche se sotto diverse forme, come il mantenimento del prezzo vecchio ma con 128 Mb di Ram in omaggio.
Secondo Maccentral, che dà  la notizia, il motivo di questa ulteriore spinta alle vendite deve essere cercata nello scarso interesse dimostrato dagli utenti nei confronti della prima campagna: sarebbe costume di Apple, infatti, ribattere sulle campagne promozionali quando le stesse, dopo un mese esatto, non raggiungono i risultati sperati.
Da noi nel frattempo nulla sembra muoversi, anche se alcuni amici rivenditori ci fanno sapere che la situazione stagnante delle vendite dei PowerBook 500 Mhz non è dissimile dagli Stati Uniti, mentre i 400 Mhz continuano ad essere venduni in discreti volumi.
Pur non avendo dati certi, in vista delle promozioni di fine anno, con davanti agli occhi le promozioni americane e facendo la considerazione che a Gennaio dovremmo vedere il nuovo portatile, non dovrebbe essere improbabile trovare a breve qualche promozione anche per il nostro mercato.