Prime certificazioni per il Wifi “n”

di |
logomacitynet696wide

La Wi-fi Alliance comincia a certificare i primi prodotti compatibili con lo standard “n” anche se solo in versione provvisoria. La strada verso l’adozione definitiva dello wireless “veloce” è spianata. Cambia anche il logo che compare sulle scatole.

La Wi-Fi Alliance ha annunciato ieri di essere prossima a certificare come interoperabili un primo gruppo di dispositivi wireless come compatibili con lo standard provvisorio “n”. Si tratta del primo passo formale verso la creazione di un ecosistema compatibile con le nuove specifiche e la diretta conseguenza della presentazione del set di specifiche, sempre provvisorie, avvenuta lo scorso mese di marzo. La certificazione significa che questo gruppo di dispositivi avrà  requisiti di interperabilità  richiesti dalla Wi-Fi Alliance e che nel momento in cui saranno rilasciate le specifiche definitive sarà  possibile aggiornarli ad esse.

L’inusuale procedura di certificazione di dispositivi in accordo con uno standard provvisorio è stata assunta dal gruppo che si occupa del sistema wireless per fare fronte ai pesanti ritardi che il Wi-Fi “n” stava subendo e in conseguenza dei quali il lancio dello standard definitivo non arriverà  che il prossimo anno. In uno scenario di questo tipo con l’esigenza di rispondere alle esigenze del mercato ci sarebbe stato il rischio di una situazione fuori controllo con ciascun produttore che avrebbe prodotto dispositivi basati su standard provvisorio ma senza alcuna garanzia per i clienti finali e conseguenze negative sullo standard stesso.

Il processo di pre-certificazione risponde ad una richiesta dei clienti finali. Una indagine svolta dalla Wi-Fi Alliance indica che il 78% degli utenti americani è pronto ad aggiornare i suoi sistemi per avere maggiori prestazioni e maggior raggio (il Wi-Fi “n” è fino a cinque volte più veloce e può raddoppiare il raggio d’azione).

I dispositivi compatibili sono per ora sostanzialmente schede esterne e punti d’accesso. Questa la lista:

– Atheros XSPAN with SST Draft 2.0 802.11n Dual-Concurrent 2.4/5GHz
– Router with Atheros AR7100 Series Wireless Network Processor
– Atheros XSPAN with SST Draft 2.0 802.11n dual-band 2.4/5GHz card bus
– Broadcom Intensi-Fi 802.11n router: BCM94705GMP
– Broadcom Intensi-Fi 802.11n card: BCM94321MC123
– Cisco Access Point
– Intel Wireless WiFi Link 4965AGN
– Marvell TopDog WLAN solutions (station card)
– Marvell TopDog WLAN solutions (access point)
– Ralink MIMObility RT2800PD chip set con RT2860 802.11n 2T3R MAC/BBP e RT2850 802.11n Dual-Band RFIC
– Ralink MIMObility RT2800PD access point

Il test formale di compatibilità  ed interoprabilità  avverrà  nel mese di giugno

Tra le novità  di ieri anche la presentazione del nuovo logo, che presentiamo in questa pagina, dei prodotti certificati Wi-Fi. Apparirà  su tutti i nuovi prodotti compatibili con lo standard. Nel lato destro dell’icona completamente ridisegnata (che vedete in alto in questa pagina) appare ora anche la lettera “n”.