Processori Palm Inside

di |
logomacitynet696wide

Palm firma un accordo con Intel, Texas Instruments e Motorola per integrare parti di Os direttamente nei processori. All’orizzonte più periferiche e più velocità  del Palm Os

Importante accordo tra Palm e una serie di produttori di chip per palmari e dispositivi PDA.
La società  di Santa Clara ha infatti raggiunto un accordo con Texas Instruments, Motorola e Intel per la concessione in licenza di parti del PalmOs da integrare direttamente all’interno dei processori rendendoli, di fatto “Palm ready”. Grazie a questo accordo i processori delle società  che abbiamo appena elencato saranno in grado di supportare in maniera molto più facile e trasparente una serie di periferiche compatibili con PalmOs.
La mossa giunge a rinvigorire le prospettive di ripresa di Palm che grazie alle opportunità  offerte da grandi produttori di chip (tutti attualmente basati o che si baseranno su tecnologia ARM) trova nuova fiducia dagli analisti e dagli osservatori del mercato.
In aggiunta ad una serie di nuove periferiche l’integrazione di elementi dell’Os nei chip consentirà  in futuro anche un sensibile aumento delle prestazioni del PalmOs, oggi penalizzato nei confronti di altri sistemi operativi concorrenti.
I primi processori “Palm ready” non saranno però sul mercato prima di 12 mesi.