QT dilaga anche nel mondo Win, parola di Casanova

di |
logomacitynet696wide

Quaranta milioni di copie scaricate da Internet, di cui 36 milioni per Windows. Questi i numeri più recenti di QuickTime così come sono stati esposti da Frank Casanova, manager del prodotto e “padre” di tutte le novità  che hanno contrassegnato il prodotto. Un risultato davvero straordinario se si considera che sono escluse tutte le copie preinstallate sui Mac di nuova generazione e la spietata concorrenza che contraddistingue in questi ultimi mesi il mondo dello streaming su Internet.

Casanova parlava nel contesto del keynote di Flashforward2000, la rassegna dedicata a Flash che si tiene a San Francisco in questi giorni e che si è aperta con un discorso del CEO di Macromedia Rob Burgess.
“Il nostro motto sarà  “Flash ovunque” – ha detto Burgess- Già  il 90% dei naviganti di Internet – ha continuato il dirigente di Macromedia – è in grado di vedere contenuti in Flash. Noi vogliamo superare questa barriera e andare anche oltre, arrivando ai dispositivi per la navigazione, ai palmari e anche ai cellulari Intelligenti”.
L’obbiettivo, insomma, è quello di fare di Flash uno standard universale su cui basare non solo alcune animazioni introduttive, ma creare interi siti che si baseranno per la presentazione dei loro contenuti su Flash. “I nostri partner in questa avventura – ha aggiunto Burgess dimostrando un sito su un nuovo palmare con Windows CE – saranno Microsoft, [email protected], Palm e Apple”.
Secondo Macromedia tutti i siti, compresi quelli di e-commerce troveranno utile l’impiego di Flash per arricchire i loro contenuti ma anche per aggiungere altre funzionalità . Sono perfino prevedibili produzioni di brevi cartoni in Flash, come annunciato nei giorni scorsi dal regista David Lynch. Inizialmente questi prodotti saranno gratuiti ma con l’aumento della banda disponibile e della velocità  di connessione potrebbero diventare sempre più lunghi e anche essere proposti per la visione dietro pagamento.
A rafforzare la posizione di mercato di Flash dovrebbero contribuire il rilascio della versione 5 (di cui non è stata ancora annunciata la data di consegna, ma anche una sorta di processo di “open sourcing” del codice del player. “In questo modo – ha detto sarà  possibile realizzare animazioni Flash in grado di funzionare con più prodotti”. Il kit di sviluppo e il codice sorgente saranno però disponibili solamente ad alcuni sviluppatori autorizzati.
Frank Casanova ha poi avuto, come accennato, un suo spazio sul palco del Flashforward 2000. Il manager di QT, oltre a dare i numeri di QT, ha esposto le caratteristiche dell’integrazione tra il player di Quick Time e i files in Flash mostrando come la tecnologia di Macromedia viene utilizzata nell’ambito della QuickTime TV e nella riproduzione di filmati in stream. Casanova ha infine sottolineato la scelta di rendere Open Sopurce il codice sorgente del QuickTime Streaming Server che ora è l’unico formato streaming di Internet aperto al pubblico.