Quartz Extreme anche sulle schede PCI, ma ne vale la pena?

di |
logomacitynet696wide

Come prevedibile, qualche “smanettone” ha trovato il modo di abilitare Quartz Extreme sulle schede PCI ufficialmente non supportate…ma le prestazioni sono davvero migliori?

Come più volte ribadito, tra le nuove caratteristiche di Mac OS X 10.2 c’è il nuovo motore grafico Quartz Extreme.
Quartz Extreme è in grado di ripartire il carico delle operazioni di compositing tra la CPU e una scheda video supportata, utilizzando OpenGL per accelerare il disegno della grafica.
In questo modo la CPU si può concentrare sulle esigenze specifiche delle applicazioni.
Le schede supportate sono:
-nVidia: GeForce2 MX, GeForce3, GeForce4 Ti, GeForce4 o GeForce4 MX.
-ATI: qualsiasi scheda Radeon AGP

32MB di VRAM sono raccomandati per prestazioni ottimali, ma non indispensabili per QE. Anche le Radeon dei nuovi iBook, con soli 16MB, utilizzano QE.

Ufficialmente Apple supporta queste schede AGP, ma com’era facilmente prevedibile, una volta che Jaguar è finito nelle mani degli utenti, qualcuno si sta prodigando a trovare hack e funzionalità  nascoste.

E’ emerso sul forum di Ars Technica che è possibile abilitare Quartz Extreme anche sulle versioni PCI delle schede AGP attualmente supportate. Attenzione quindi, non su TUTTE le schede PCI, ma solo su quelle AGP ufficialmente supportate che hanno una corrispettiva versione PCI.

L’operazione è ovviamente delicata, andando a toccare un file vitale di Mac OS X, e l’operazione è quindi sconsigliata ad utenti inesperti, ed in ogni caso conviene sempre fare una copia di backup del file che sarà  modificato.

Ecco le istruzioni: il file da modificare si chiama “Configuration.plist” e questo è il percorso completo

/System/Library/Frameworks/ApplicationServices.framework/Versions/A/Frameworks/CoreGraphics.framework/Versions/A/Resources/Configuration.plist

aprendo il file con Property List Editor (presente sul CD per gli sviluppatori) o con qualsiasi editor di testi (BBEdit, TextEdit, ecc) è necessario modificare la riga:

GLCompositorRequiredClasses

IOAGPDevice

sostituendo “IOAGPDevice” con “IOPCIDevice”

Per controllare che QuartzExtreme sia abilitato, è sufficiente utilizzare l’utility Quartz Extreme Check.

Dai risultati che emergono in rete pare che i miglioramenti non siano così significativi nella maggior parte dei casi, ma è meglio aspettare ulteriori test per dare un giudizio definitivo.
Va anche detto che l’hack è altamente sconsigliato a chi ha altre schede PCI inserite, e l’aumento di prestazioni (seppur minimo in certi casi) si verifica solo nei casi in cui non ci siano altre schede PCI nel Mac.

E’ probabilmente per questo motivo che Apple ha deciso di non abilitare Quartz Extreme sulle schede PCI, proprio perchè per la maggior parte degli utenti la velocità  di trasferimento del bus PCI è troppo lenta per gestirlo, e non ci sarebbero evidenti benefici nello sfruttare un bus PCI saturato.

Concludendo, vale la pena andare a modificare un file importante del sistema operativo? Non ci sentiamo ancora di dare una risposta definitiva, ma da quanto emerge in queste ore la risposta parrebbe un secco “no!”…

Nota: sconsigliamo fortemente gli interventi degli utenti non esperti sul sistema operativo. Le informazioni sono fornite “cosi’ come sono” e chi le applica agisce sotto la propria responsabilita’. Consigliamo sempre di effettuare un backup degli archivi che si modificano e dei dati importanti presenti sul proprio hard disk.

[A cura di Daniele Volpin]