Quattro non sempre è meglio di Tre

di |
logomacitynet696wide

La macchina del marketing di Intel è già partita: Pentium 4 più veloce, Pentium 4 più potente, Pentium 4 qua, Pentium 4 là. Ma non è tutto oro quello che luccica.

La macchina del marketing di Intel è già  partita: Pentium 4 sarà  il microprocessore che rivoluzionerà  il mondo dell’informatica. Più velocità , istruzioni integrate, meno consumo e meno riscaldamento, spazio di crescita cinque volte superiore a quello di Pentium III. Ma forse non è tutto oro quello che luccica, almeno secondo alcuni esperti del settore dei chip.
Alcuni di essi, infatti, hanno cominciato a sospettare che, almeno per quanto riguarda la velocità , Pentium 4 non sarà  più veloce del suo predecessore, anzi. “Certo – dichiara a ZDNet Stephen Leibson, dell’influente e prestigioso Microprocessor Report – Pentium 4 sarà  veloce, ma non così veloce come potrebbe essere un Pentium III con gli stessi MHz”. Secondo Leibson Pentium 4 sarà  le 20% più lento di un Pentium III alla stessa velocità . Questo non significa però che gli utenti PC avranno un “downgrading” delle prestazioni visto che i nuovi chip saranno rilasciati a 1.3, 1.4 e 1.5 GHz, ma certo non potranno attendersi prestazioni di molto superiori alle macchine in uso oggi.
I vantaggi, spiegano gli esperti, arriveranno quando i produttori di software avranno realizzato applicazioni ottimizzate per i nuovi processori, applicazioni che sfruttano i set di istruzioni integrate. “Allora – sostiene Mike Feibus, di Mercury Research – l’incremento di velocità  potrebbe andare dal 20 al 200%”, ma chi userà  il computer per compiti relativamente semplici, come navigare in Internet o scrivere beneficerà  di incrementi di prestazioni più modeste.
Altri dubbi giungono poi dalle dimensioni dei Pentium 4, il doppio di quella di un Pentium III. Questo significa che c’è più spazio per aggiungere altri transistors ma anche più difficoltà  per i produttori ad trovare spazio per il processore nelle loro macchine. Infine anche il prezzo appare non adeguato a fare di Pentium 4, almeno all’inizio, un prodotto di consumo. Computers con il nuovo processore ben difficilmente potranno scendere al di sotto dei 2000, 2500$ anche per il concomitante uso di Ram Rambus.
Alla Intel, in ogni caso, scommettono sul futuro e credono che Pentium 4 presto o tardi diventerà  lo standard in termini di velocità  e prestazioni. I responsabili della società  hanno cercato di convincere il pubblico presente della bontà  della loro scelta dimostrando una versione di Pentium 4 che, senza particolari sistemi di raffreddamento, girava a 2 GHz, una velocità  che dovrebbe essere raggiunta entro la fine del prossimo anno.