RAM, un anno di aumenti di prezzo?

di |
logomacitynet696wide

Il 2004 potrebbe essere un anno all’€™insegna dell’€™aumento dei costi per la RAM. La previsione è di Samsung, il principale produttore mondiale di chip per memoria. Costruttori di PC preoccupati.

Sarà  un 2004 all’€™insegna dei prezzi al rialzo per la RAM. La previsione è di Samsung, che elabora previsioni che potrebbero risultare sgradite sia ai clienti finali che acquistano computer che ai produttori.

Secondo quanto risulta da un documento finanziario Samsung, la cui voce deve essere ascoltata con attenzione su questa materia in quanto si tratta del principale produttore mondiale di chip di memoria, al momento tutti i magazzini sono ai livelli minimi e, mentre la richiesta resta alta, si sta andando verso un mercato che non sarà  in grado di fare fronte alla domanda. Le previsioni sono, dunque, di un incremento di prezzo, in particolare per le memorie DRAM.

Dall’€™inizio dell’€™anno il costo dei chip da 256 MB è salito del 43% toccando i 5,29$. Da gennaio ad aprile la salita è stata costante e potrebbe continuare specie quando più avanti nel corso della stagione i produttori di PC saranno costretti ad approvvigionarsi per fare fronte alla costruzione dei PC per il periodo dei regali di Natale.

L’€™incremento del prezzo delle RAM è un fattore critico per il mercato dei computer. Il trend attuale è quello di aumentare la quantità  di memoria disponibile sia per fare fronte alle richieste crescenti degli sviluppatori software, sia per mantenere i prezzi dell’€™hardware a prezzi che consentano margini di profitto significativi. Ma la RAM, con i supporti ottici, l’€™HD e il processore, è una delle componenti più costose di un PC e un incremento importante del suo prezzo potrebbe mettere i produttori PC di fronte ad un bivio: o diminuire i margini di profitto (che però in alcuni casi sono già  bassi) o diminuire la RAM standard o incrementare i costi medi dei PC.

Tra le ragioni dell’€™aumento del prezzo della RAM c’€™è il boom dei dispositivi digitali che fanno largo impiego di memorie flash. Gli impianti vengono infatti progressivamente riconvertiti per questo tipo di prodotto diminuendo la capacità  di assemblaggio di quelle per PC. Un altro fattore cruciale è il passaggio a nuove tecnologie che limita la produzione e incrementa i costi.