Real Studio 2011, nuova versione del tool di sviluppo software

di |
logomacitynet696wide

Real Software ha annunciato la prima release 2011 del suo prodotto di punta, Real Studio. La nuova Release 1 2011 modifica sia la Web, sia la Desktop Edition, apporta 114 migliorie e include 35 nuove funzionalità, fra cui la possibilità di una distribuzione per le applicazioni web semplificata e offre il supporto Microsoft SQL server ottimizzando le performance e migliorando la distribuzione.

Real Software, società che commercializza strumenti di sviluppo software multipiattaforma orientati a oggetti per Mac OS X, Windows, Linux e il web, ha annunciato la prima release 2011 del suo prodotto di punta, Real Studio. La nuova Release 1 2011 modifica sia la Web, sia la Desktop Edition, apporta 114 migliorie e 35 nuove funzionalità, fra cui la possibilità di una distribuzione per le applicazioni web semplificata e offre il supporto Microsoft SQL server ottimizzando le performance e migliorando la distribuzione.

Questo tool “storico” (la prima versione è stata rilasciata 13 anni fa) aiuta gli sviluppatori a creare un’ampia gamma di applicazioni, dalle utility ai programmi di livello professionale. Con la Release 1 2011 è possibile realizzare applicazioni web in modo più veloce e semplice grazie alla nuova opzione CGI che automaticamente genera uno script in Perl e che si comporta come un gateway tra il web server e l’applicazione. Come accennato, il prodotto include ora un plugin nativo Microsoft SQL Server in grado di fornire una distribuzione semplice e consentire performance migliore.

Altra interessante novità sono: migliore gestione delle eccezioni nelle applicazioni web (la classe sessione possiede ora un evento “eccezione non gestita” che rende più semplice intercettare le eccezioni quando queste non sono gestite dal codice), gestione degli errori JavaScript nelle applicazioni web migliorata (quando avviene un errore nel client JavaScript, appare ora una finestra di dialogo che dà all’utente l’opzione di spedire il messaggio d’errore all’applicazione web; questa informazione è ricevuta da un evento che lo sviluppatore può implementare per registrare l’informazione).

Anche il caricamento di file nelle applicazioni web è migliorato; ora è possibile limitare il numero di file che l’utente può caricare e sono stati aggiunti nuovi eventi che permettono agli utenti di determinare quando un file è stato aggiunto o rimosso.

L’HTMLViewer ora supporta stringhe personalizzate dall’utente getting e setting e l’ingrandimento/rimpicciolimento della dimensione del font. REALSQLDatabase ha ora una nuova proprietà multiutente. Questo permette alle applicazioni web di garantire l’accesso di diversi utenti a uno stesso file nello stesso momento. Potrebbe eliminare la necessità, per alcune applicazioni, di aver bisogno di un server database.

 WebListBox possiede ora un evento CellClick, esattamente come la classe Listbox. Sono state introdotte inoltre le proprietà di stile in Cell e Column che permettono un maggior controllo sull’aspetto e il comportamento delle celle.

La nuova proprietà DragPicture permette di trascinare un’immagine. Gli UTI (Universal Type Identifiers) sono supportati ora anche per il drag and drop su Mac OS X e supportati dalla classe Clipboard su Mac OS X.

L’esecuzione di comandi SQL in un thread è ora opzionale tramite una proprietà. Disabilitandolo migliora le prestazioni (ma non è opportuno), in un’applicazione web.

Questa release, infine, include un gran numero di migliorie al framework Cocoa, migliorando così la compatibilità con un maggior numero di progetti.

 

[A cura di Mauro Notarianni]