Real guarda al futuro con speranza

di |
logomacitynet696wide

Il bilancio di Real resta ancora negativo, ma la strategia che porta lo streaming verso dispositivi da tasca e servizi a pagamento pare produrre qualche frutto. In attesa di Listen.com.

Real resta in mezzo al guado ma guarda al futuro con speranza. Il bilancio trimestrale della società  specializzata in software per lo streaming si è chiuso con un passivo di 9.6 milioni di dollari, molto più alto di quello dello scorso anno. Ma su di esso pesano i costi una tantum per il riassetto della sede, con la cessione di contratti per uffici non utilizzati, di 7,1 milioni di dollari. Al netto di queste ultime spese il passivo resta lo stesso dell’€™anno passato: 1 centesimo per azione.

Real, nel corso della conferenza stampa di presentazione dei risultati si è detta fiduciosa sul futuro, nonostante la pressione esercitata dalla concorrenza rappresentata in maniera particolare da Microsoft che rende difficile la messa a frutto della lunga esperienza nello streaming di contenuti audio e video.

Real ha individuato settori di crescita nel campo dei dispositivi da tasca che secondo il CEO Robert Glaser, dovrebbero dare buoni risultati in futuro come dimostrerebbe l’€™incremento del 13% del fatturato ottenuto grazie ad un accordo con Vodafone. Starebbero andando bene anche gli abbonamenti a RealOne (il servizio di contenuti a pagamento) i cui profitti sono aumentati del 43%.

Il mondo dell’€™IT è in attesa anche di conoscere i risultati dell’€™operazione che ha portato all’€™incorporazione di Listen.com, una società  specializzata nel campo della vendita di musica digitale. Secondo quanto ha riferito Glaser nei prossimi trimestri l’€™implementazione del servizio costerà  a Real perdite operative per 2 milioni di dollari al trimestre.

Il servizio di Listen.com, grazie alle strutture e alle dimensioni di Real, viene considerato uno dei più aggreditati rivali per iTunes Music Store.