Regala al tuo Pocket PC un’interfaccia iPhone

di |
logomacitynet696wide

Disponibile online il software che permette di ricreare su qualsiasi Pocket PC l’interfaccia e alcune funzioni di iPhone. A pubblicarlo un avvocato polacco esperto di diritti su copyright e tutela degli autori. La sua tesi: Apple non può fare causa visto che iPhone non è ancora disponibile e l’autore del software non può aver copiato il codice.

La voglia di iPhone è davvero tanta. Così grande che anche se Apple in passato non ha esitato a bacchettare sulle dita chi ci ha provato, continuano ad apparire in rete software che è in grado di emulare il look and feel del cellulare di Cupertino.

L’€™ultimo tentativo in questa direzione, dopo l’€™apparizione di un filmato su YouTube in cui si vede un palmare Pocket PC dotato di funzioni e interfaccia simili a quelle del futuro iPhone, subito rimosso dopo le minacce legali di Apple è di un avvocato polacco che pubblica sul proprio sito il software: una volta scaricato e installato offre a tutti i Pocket PC un’interfaccia iPhone-like.

Per ricreare sul proprio Pocket PC il look and feel del prossimo venturo iPhone è sufficiente visitare questo sito e scaricare i due programmi tramite il link presente nella pagina. Un software emula la barra a fondo schermo su cui è sufficiente far scorrere un dito per sbloccare il touchscreen, l’altro programma invece offre il menu di partenza e le icone simil-Apple che tanto hanno colpito l’attenzione pubblica fin dalla prima presentazione di iPhone.

Questo episodio ricorda molto da vicino un altro software, sempre per Pocket PC, che offriva una ghiera virtuale cliccabile ed emulava le funzioni del famoso player di Cupertino iPod. Inutile dire che in quel caso Apple ebbe la meglio e riuscì ad ottenere la rimozione del software in questione. Ma iPod non era un prodotto annunciato e ancora da venire, bensì il lettore MP3 tascabile più venduto al mondo.

Così ad un primo esame sembra ora difficile contraddire la tesi dell’intraprendente avvocato polacco Tomasz Rychlicki secondo il quale Apple non potrebbe vantare alcun diritto di copyright su una interfaccia e un dispositivo che ancora non esistono in commercio. Rychlicki ringrazia l’amico Web designer che lo ha aiutato a creare icone simili ma non identiche a quelle originali di Apple iPhone e rincara la dose:

“Non conosco personalmente il programmatore dell’interfaccia (iPhone per Pocket PC) ma non è stato realizzato con Mac OS, il sistema operativo che funzionerà  in iPhone”.

Per tutte le ragioni esposte questa volta Apple non può vantare alcun diritto e soprattutto non è nella posizione di poter minacciare legalmente l’avvocato polacco, l’amico Web designer che ha ricreato le icone di iPhone e nemmeno il programmatore soprannominato “Youmolo” che ha sviluppato l’interfaccia e il software senza copiare alcun materiale della Mela e utilizzando strumenti di sviluppo propri della piattaforma Windows Pocket PC.

Quanto sopra descritto è ovviamente la posizione e la tesi elaborata da Rychlicki, il quale chiude il suo lungo e informato scritto con una dichiarazione di ammirazione e fedeltà  ai prodotti Apple.

“Alla fine di questo post vorrei esprimere la mia ammirazione per ciò che Apple ha fatto per il mercato dei computer. Ammiro il loro approccio al design. So che nella maggior parte dei casi (Apple) si preoccupa dei propri clienti. Sono certo che questo episodio non creerà  confusione tra gli acquirenti Apple riguardo il nuovo prodotto iPhone. Infatti ho intenzione di comprarmene uno.”

[A cura di L. M. Grandi]