Regno Unito: Apple rivede verso l’alto il prezzo del MacBook

di |
logomacitynet696wide

A un giorno di distanza dall’upgrade apportato da Cupertino al MacBook bianco, nel Regno Unito Apple rivede verso l’alto il prezzo della macchina. Gli utenti inglesi che oggi acquistano il MacBook spendono 30 sterline in più rispetto a ieri, una differenza di circa 34 euro.

Sale il prezzo del MacBook nel Regno Unito. La sgradita sorpresa si è avuta questa mattina quando sul sito di vendita on line con il lancio del nuovo modello è apparso il prezzo 749 sterline (circa 850 euro).

In precedenza il prezzo era di 719 sterline, trenta sterline in meno, circa 34 euro. Una differenza non del tutto indifferente visto che si tratta del 4%.

Nonostante il rialzo di prezzo il costo della macchina resta pur sempre significativamente più basso di quello applicato in Italia e nel resto d’Europa dove, pur senza alcun rialzo, siamo sempre a quota 949 euro, 100 euro in più che nel Regno Unito.

Gli osservatori d’Oltre Manica e anche statunitensi sembrano individuare le ragioni del rialzo di prezzo nella perdita di valore della sterlina inglese Ma, come dimostra proprio il caso “pan-europeo”, per il posizionamento del listino e i ritocchi di prezzo di Cupertino al di fuori degli Stati Uniti l’andamento corrente del cambio sembra spiegare solo in parte le scelte di Apple, ragione per cui gli appassionati veterani hanno al riguardo una buona dose di rassegnazione.

Basti pensare che il MacBook negli Usa costa 999 euro che al cambio di oggi fa qualche cosa in più di 715 euro, che è circa il 30% in più di quanto non costi negli Usa. Anche considerando che il prezzo europeo è addizionato di tasse mentre quello americano no, gli europei pagano le macchine di Apple un 10% in più di quanto non le paghino gli americani. Ricordiamo che nelle rarissime occasioni in cui Apple ha giustificato le sue scelte, i problemi di logistica, costo del lavoro (più alto in Europa) e localizzazione sono stati indicati come le principali cause di questa situazione.