Reuters: “iTunes Music Store europeo a metà  giugno”

di |
logomacitynet696wide

Secondo fonti dell’agenzia di stampa britannica Apple avrebbe a disposizione praticamente tutti gli accordi con le case discografiche. Il negozio di musica online potrebbe arrivare in Europa non più tardi della fine del mese prossimo. E i prezzi per canzone dovrebbero essere di 1,29 euro

Il lancio di iTunes Music Store in Europa è imminente. Secondo l’agenzia Reuters il tempo d’attesa, addirittura, potrebbe non essere superiore al mese.

Secondo quanto riferito oggi da un lancio, Apple avrebbe ormai finalizzato ogni dettaglio necessario alla presentazione del servizio tanto da essere in grado di presentarlo entro la metà  del prossimo mese. Cupertino avrebbe dato, dunque, una spinta decisiva al ritmo con cui procedevano i lavori forse anche per l’incalzare della concorrenza. Anche Sony con il suo Connect e Napster di Roxio sarebbero infatti anche loro in procinto di sbarcare in tutta Europa, mentre chi è già  presente, cioè principalmente la britannica OD2, ha annunciato che intende dimezzare i prezzi delle sue canzoni per rimanere leader del mercato del Vecchio Continente.

Sempre secondo la Reuters, i prezzi della musica online di Apple non sarebbero né pari né inferiori a quelli americani, cioè 99 centesimi, ma bensì 1,29 euro a canzone. Ovverosia, una cifra di poco superiore a quella alla quale sono abituati gli utenti statunitensi.

Alcune fonti nelle scorse ore hanno confermato a Macity giugno come il mese più probabile per il lancio dello store ipotizzando come data possibile venerdì 18 giugno.

Ricordiamo che al momento non appare affatto certo che l’apertura del negozio significherà  la possibilità  di acquistare per tutti i paesi dell’UE. Al contrario l’ipotesi più attendibile è che il negozio sia aperto prima per i clienti di Germania, Francia e Inghilterra e solo in una fase successiva per gli altri paesi. L’Italia, sempre secondo alcune fonti attendibili, sarebbe esclusa dalla prima fase per ragioni di marketing e di ottimizzazione tra costi e ricavi. I problemi burocratici avrebbero avuto un peso, ma non del tutto determinante.

Se questa indiscrezione si dimostrasse fondata è possibile che lo store italiano possa aprire in autunno, magari nel contesto di Apple Expo con un annuncio “pan-europeo”