Rim -20% dopo la presentazione dei risultati

di |
logomacitynet696wide

Ieri Rim ha presentato i risultati del secondo trimestre: ricavi incrementati dell’88% e le entrate +72% in linea con le previsioni della società  ma lievemente inferiori rispetto alle aspettative degli analisti. Le prospettive future generano timori e il titolo perde oltre il 20 per cento in poche ore.

Nonostante la presentazione di risultati per il secondo trimestre decisamente positivi e in linea con le previsioni, il titolo Rim ha registrato in poche ore una perdita considerevole di oltre il 20 per cento.

I ricavi complessivi ammontano a 2,58 miliardi di dollari, una crescita dell’88 per cento rispetto all’anno scorso, mentre le entrate ammontano a 495,5 milioni di dollari, pari a un incremento del 72 per cento rispetto allo stesso periodo del 2007. I risultati sono grosso modo in linea con le previsioni elaborate da RIM e solamente di poco inferiori rispetto alle cifre attese dagli analisti.

Secondo le interpretazioni più accreditate la consistente contrazione del valore del titolo RIM è da imputare ai timori circa le prospettive future. I dirigenti Rim hanno infatti annunciato tassi di profitto inferiori attesi per i prossimi esercizi, dovuti al maggior costo di sviluppo e produzione dei nuovi terminali e alle importanti campagne pubblicitarie in programma da qui a Natale.

BlackBerry Bold e Storm il primo smartphone della casa completamente touch presentano costi di produzione superiori rispetto ai terminali fino a questo punto proposti da Rim. In ogni caso i dirigenti della società  escludono con una certa fermezza l’effetto concorrenza generato da Apple e iPhone e prevedono un settore in crescita. Per conquistare quote di mercato, oltre al settore business in cui domina, Rim sta investendo sempre più in tecnologie evolute in grado di attrarre anche i clienti consumer.