Ritarda la PlayStation portatile

di |
logomacitynet696wide

PSP, la PlayStation portatile, arriverà  in Europa solo nel corso del 2005. Il ritardo dovuto, dice Sony, alla necessità  di costruire un sufficiente supporto da parte degli sviluppatori.

Sony PSP new UMD format

PSP, la PlayStation portatile di Sony, non arriverà  in Europa e negli USA che nel corso del 2005. L’annuncio del ritardo arriva dalla stessa Sony che originariamente pensava di presentare il dispositivo, già  definito come la “il Walkman del XXI secolo” entro la fine dell’anno.

Secondo quanto fa sapere ancora Sony i motivi del ritardo sarebbero determinati da vari fattori, dal tempo necessario per lo sviluppo della console m anche dalla necessità  di preparare il terreno con un adeguato supporto da parte degli sviluppatori. “Lo spazio dei giochi portatili è ancora inesplorato e vogliamo essere certi che quando PSP verrà  lanciato saremo capaci di dimostrare che cosa è in grado di fare”.

Al momento le previsioni di Sony sono per un lancio della PSP in Giappone entro la fine dell’anno e “a seguire” la presentazione in Europa e USA. Previsioni attendibili fissano a non prima di marzo 2005 l’arrivo sul mercato della console portatile.

L’intenzione di realizzare la PSP è stata per la prima volta rivelata lo scorso mese di maggio. Secondo quanto dichiarato allora da Sony il dispositivo avrebbe dovuto rivoluzionare il mondo dei giochi da tasca, oggi dominato dal GameBoy Advance di Nintendo, con un hardware tanto potente da poter rivaleggiare con alcune delle console da casa. Le previsioni di vendita puntavano a 5 milioni di pezzi entro il mese di maggio del 2005, cifra che ora evidentemente, per il differimento del lancio al di fuori degli USA, non potrà  essere raggiunta.

Tra chi potrebbe beneficiare del ritardo nel lancio della PSP ci potrebbe essere proprio Nintendo che avrà  la possibilità  di lavorare per aggiornare la sua piattaforma mobile che fino ad oggi ha venduto ben 50 milioni di pezzi.