Macitynet.it

Safari 5, ecco le prime estensioni per il nuovo browser

di |

Cominciano ad arrivare le prime estensioni per Safari. Ecco dove trovarle, come si attivano e come si disinstallano.

Non c’è solo Panic ad aver cominciato a realizzare estensioni per il nuovo Safari 5: altri sviluppatori sono già all’opera e stanno realizzando moduli di tutti i tipi, alcuni dei quali sono già da ora molto interessanti. Le estensioni non sono ancora ufficialmente disponibili (sulla pagina che illustra le caratteristiche della nuova versione del software, Apple ha indicato che sarà presto allestita una “Safari Extensions Gallery”, una galleria dei prodotti approvati e garantiti dalla casa di Cupertino) e se volete provarne in anteprima qualcuna è necessario abilitare il menu “Sviluppo” in Safari: avviate l’applicazione, scegliete dal menu “Safari” la voce Preferenze e nella sezione “Avanzate” abilitate la voce “Mostra menu Sviluppo nella barra dei menu” e chiudete la finestra delle Preferenze: comparirà il menu “Sviluppo” e da qui sarà possibile richiamare la voce “Abilita Estensioni”.

Le estensioni sono reperibili su Internet ma c’è già chi ha predisposto un sito specifico, in attesa che Apple metta a disposizione una sezione dedicata sul proprio sito. Tra le prime estensioni che invitiamo a provare: Coda Notes di Panic per l’annotazione e la condivisione di pagine web (al momento in cui scriviamo, però, non più disponibile per il download), Gmail Checker che avvisa se sono presenti messaggi di posta non letti nelle caselle Gmail, ScribFire per inviare messaggi sui propri blog, usando direttamente il browser, FaceBlock rimuove automaticamente la barra laterale con la pubblicità che si trova in FaceBook).

Per aggiungere un’estensione basta scaricare il file con l’estensione .safariextz ed eseguirlo con un doppio click: Safari richiederà la conferma l’installazione ricordando di scaricare estensioni solo da sorgenti attendibili e sarà possibile usarla subito, senza bisogno di riavviare l’applicazione.

Importante: queste estensioni NON hanno ancora la firma digitale, il certificato digitale a garanzia che il software e i suoi aggiornamenti provengono da fonti sicura e garantita. Le estensioni certificate arriveranno a breve insieme all’Extension Builder, il tool predisposto da Apple per gli sviluppatori che incorpora in un pacchetto installabile script, elementi di menu, fogli stile e comandi.

Per disattivare un’estensione basterà portarsi nella sezione “Estensioni” delle Preferenze di Safari e da qui fare click sul pulsante “Disinstalla” presente a fianco di ciascun’estensione installata.