Samsung ha comprato la tecnologia Liquavista per E-ink ultraveloce

di |
logomacitynet696wide

Samsung ha acquistato l’olandese Liquavista in quella che sembra una mossa pensata per smartphone e tablet con nuove tipologie di display. L’acquisizione, infatti, offre alla casa coreana l’accesso all’electrowetting, display a colori per e-reader velocissimi con i quali sembrano essere risolti due dei difetti più noti del settore: i ritardi nel refresh delle immagini e la cromia bianco/nero.

Samsung ha confermato di aver acquistato l’olandese Liquavista in quella che sembra una mossa pensata per nuovi smartphone e tablet. L’acquisizione, infatti, offre alla casa coreana l’accesso all’electrowetting, display a colori per e-reader velocissimi con i quali sembrano essere risolti due dei difetti più noti del settore: i ritardi nel refresh delle immagini e la cromia bianco/nero (secondo il produttore questa tecnologia consente il refresh dello schermo con velocità 70 volte maggiore rispetto ai tradizionali display e-paper, mette a disposizione il doppio della luminosità tradizionale e ha bisogno di un decino della potenza di alimentazione di cui hanno tipicamente bisogno).

Samsung sfrutterà probabilmente la tecnologia per la produzione di e-paper ma potrebbe sfruttarla anche nei suoi display flessibili e trasparenti (l’azienda ha presentato prototipi funzionanti che sfruttano la tecnologia AMOLED anche durante il Consumer Electronics Show di Las Vegas).

La società Liquavista è stata tecnicamente acquisita a dicembre e Samsung potrebbe dunque già essere a lavoro su nuovi prodotti (fino adesso la mossa non era stata resa nota) come ad esempio future varianti del Galaxy Tab con il quale sfruttare i vantaggi dell’e-paper (migliore leggibilità all’aperto, miglior contrasto, tempi di risposta, ecc.). Non è chiaro se Samsung ha ottenuto l’esclusiva sulla tecnologia e dunque prodotti simili potrebbero arrivare anche da altri concorrenti.

[A cura di Mauro Notarianni]