Scettici del MacIntel? Sonnet accellera il vostro vecchio Mac

di |
logomacitynet696wide

Computer che hanno svolto e svolgono ancora il loro onesto lavoro vanno disprezzati e gettati alle ortiche per passare subito ai nuovi Mac con Intel? Alla Sonnet credono di no e propongono delle schede di accelerazione per PowerBook Titanium e PowerMac G4, a scopo ringiovanimento. Una manciata di MegaHertz in più per continuare ad operare ancora per tanto tempo.

Supponiamo che ad un costo modesto, il vostro vecchio computer, al quale siete pervicacemente affezionati, possa essere ringiovanito, per altri anni di onorato servizio: l’idea non vi tenterebbe almeno un po’?
Niente chirurgia plastica o stregoni, ma solo le schede acceleratrici di Sonnet Technologies, i quali, all’indomani degli annunci dell’esistenza di computer Apple con processori Intel, si sono affrettati a lanciare le proprie proposte sul mercato; proposte destinati a coloro i quali hanno fatto grossi investimenti in termini di periferiche e devono lavorare, produrre con “zero-downtime”, senza quindi dover attendere riscritture di driver o esser costretti a subire tutte le complicazioni di un passaggio così profondo come è quello di una nuova architettura hardware.

La prima proposta è quella relativa ai PowerBook Titanium della seconda generazione: per la precisione i modelli interessati all’upgrade sono i Titanium G4 550 e 667 Mhz, all’interno dei quali vengono trapiantati dei G4 7457 di Freescale a 1.2 Ghz, dotati di 512 KB di cache di secondo livello, funzionante alla stessa frequenza operativa del processore. Sul sito web del produttore alcuni grafici evidenziano l’incremento prestazionale tra il computer originale e quello modificato.
Il costo dell’operazione è di 500 dollari inclusivo di tasse e spese di spedizione all’interno degli Stati Uniti (è da rimarcare che a differenza di analoghe proposte, di produttori differenti, il processo di spedizione non è previsto per residenti al di fuori degli USA).

La seconda proposta è relativa ai PowerMac G4 delle generazioni “Sawtooth”, includendo i modelli con schede grafiche AGP, Gigabit Ethernet, Digital Audio ed i QuickSilver. Ad essi è destinata la scheda acceleratrice 1.7GHz Encore/ST G4 Duet, composta da un doppio G4 7447A da 1.7 GHz, anch’essi con 512 KB di cache di secondo livello, girante alla stessa frequenza del processore. Sonnet dichiara che il costo dell’upgrade è identico a quello della scheda dual G4 1.3 Ghz che va a sostituire: 600 dollari.

Per entrambi i prodotti, benché perda di significato ogni mese che passa, il primo tangibile vantaggio è quello di conservare una macchina che faccia il boot da Mac OS 9. In seconda istanza, avere un Mac OS X più scattante (sicuramente sacrificato dalla bassa velocità  di clock), nonché della possibilità  di utilizzare i più recenti software (iLife ’06 in testa), il tutto ad una frazione del costo di un nuovo computer.
Sonnet dichiara la totale compatibilità  dei suoi prodotti con Mac OS X 10.3 Panther e 10.4 Tiger.