Schede multiprocessore da XLR8

di |
logomacitynet696wide

Per avere il primo Mac multiprocessore potrebbe essere necessario affidarsi ad un produttore di schede di aggiornamento. Almeno questo pare di ipotizzare se i progetti di XLR8, annunciati nel contesto del MacWorld Expo di Tokyo dovessero andare in porto. La società  che produce schede di accelerazione e di upgrading ha presentato in Giappone un prototipo di scheda che utilizza una sorta di adattatore per montare via ZIF non uno ma due processori. Rimosso quello originale, pare di comprendere leggendo le notizie stampa non molto precise nè dettagliate, viene inserito quella che viene definita scheda Riser Multiprocessore. Su questa scheda trovano posto due CPU figlie ZIF che dialogano con il bus del processore. Il vantaggio di questa soluzione starebbe nel fatto che la soluzione sarebbe aggiornabile quando dovessero essere rilasciati nuovi processori. Quanto questo possa essere realmente funzionale nell’incrementare le prestazioni, quanto economicamente interessante e quanto, perfino, sicuro lo si potrà  decidere solo quando XLR8 avrà  presentato informazioni meno frammentarie. La società  ha annunciato ci sono ancora almeno quattro settimane di lavoro (per tre ingegneri) prima di un rilascio. In passato anche PowerLogix aveva annunciato il rilascio di schede di upgrading multiprocessore.