Scriviamo un webserver in meno di cento righe di codice

di |
logomacitynet696wide

Un interessante tutorial messo online (in inglese) da MacDevCenter, il sito per il mondo Mac degli sviluppatori dell’editore americano O’Reilly. Grazie a RealBasic è possibile farlo (con altri linguaggi ci vuole anche meno, ma in questo modo si apprendono alcune tecniche di programmazione fondamentali) in maniera semplice e immediata.

Se la voglia di programmare vi possiede, niente di meglio che Internet per muoversi tra linguaggi e dialetti. Considerando che con il Mac avete quasi tutti gli strumenti che servono a vostra disposizione. L’unico problema è riuscire a trovare i siti giusti.

Se masticate un po’ d’inglese e siete appassionati utilizzatori di RealBasic (uno strumento proprietario che differisce strutturalmente da Cocoa in modo radicale) oppure volete cominciare ad esplorarne le potenzialità , potete partire da queste pagine di O’Reilly per una brevissima e divertente lezioncina.

Si tratta di un tutorial per realizzare una applicazione lato server che gestisca le richieste di servire pagine web, cioè di un WebServer. Strumento non banale anche se altri linguaggi hanno a disposizione librerie già  ben strutturate, come il Perl ad esempio. Ma qui lo scopo non è solo scrivere in meno di cento righe il WebServer (in Perl è possibile farlo probabilmente con venti righe o poco più) quanto imparare l’utilizzo di una serie di istruzioni e logiche di implementazioni di RealBasic. Valido anche per i principianti.