Se Microsoft non darà  più XP ai clienti ci penseranno i produttori di PC

di |
logomacitynet696wide

Microsoft per ora non arretra dalla decisione di togliere dal mercato XP a giugno. Ma i produttori di PC stanno già pensando a come aggirare con abile strategia la svolta e dare ai clienti di Windows l’amato sistema operativo, tenendo a distanza Vista.

Se Microsoft non dà  più XP ai clienti ci peseranno i costruttori PC. Il sistema per continuare a fornire il vecchio ma sempre molto amato Os al mondo Windows, lo hanno trovato Dell, Lenovo e HP, ovvero tre dei principali costruttori di computer al mondo che non sembrano condividere l’€™opinione di Redmond secondo cui XP sarà  cancellato dall’€™offerta ai clienti finali da giugno perché nessuno lo richiede(rebbe) più.

Il sistema per ovviare a questa decisione commerciale di Microsoft è nella possibilità  per gli Oem di ‘€œdowngradare’€ Windows Vista direttamente in fabbrica per i sistemi operativi Vista professionali, ovvero Ultimate e Business. I produttori di Pc sono in grado di fare questa operazione perché Microsoft prevede esplicitamente che essa può essere praticata se la richiede il cliente e questo è sicuramente possibile quando viene fatto un ordine direttamente sul sito di vendita on line. Le cose potrebbero essere più complicate per i negozi dove i computer dovrebbero essere consegnati con Vista e solamente in una seconda fase, su richiesta del cliente appunto, predisposti con XP. Un secondo problema è nel fatto che solo le versioni ‘€œpro’€ di Vista possono essere downgradate, non quelle consumer.

In ogni caso attraverso questa scappatoia XP pare poter avere ancora vita piuttosto lunga. Lenovo pensa di commercializzare PC con il precedente sistema operativo fino al gennaio 2009, Dell potrebbe spingersi fino al 2010 (ovvero fino al lancio di Windows 7, il successore di Vista), HP non ha precisato fino a quando intende immettere in commercio Pc con XP, ma sicuramente andrà  oltre la data del 30 giugno che sarebbe quella della ‘€œmorte’€ annunciata del sistema operativo.

Secondo alcuni siti americani la strada aperta da Lenovo, Dell e HP sarà  seguita anche da altri produttori di computer di minore rilevanza. Se l’€™iniziativa sarà  abbracciata da un significativo numero di clienti, non è detto che Microsoft non possa cambiare idea abbandonando il proposito di mandare in pensione XP a giugno.