Secondo spot Gates-Seinfeld, 4,5 minuti per non parlare di Windows

di |
logomacitynet696wide

Nuovo spot del duo Gates-Seinfeld. Nel nuovo filmato pubblicitario i due nuovi “amici” sono ospiti di una famiglia media americana. In 4,5 minuti non si parla mai di Windows; cenni al mondo informatico solo nel finale.

Continua la messa on line dei nuovi spot Microsoft con protagonisti Bill Gates e Jerry Seinfeld.

Il nuovo episodio (titolo “New Family”, più simile ad un episodio di una sit-com per lunghezza, 4,5 minuti, e taglio filmico che ad uno spot) mostra i due amici alle prese con una famiglia normale, tipicamente americana che, almeno così si comprende, li ha ospitati a casa propria. Tra nonne che non prendono molto la loro presenza, cene cinesi in consegna con imbarazzati ed impacciati ragazzi delle consegne stupiti della presenza dei due “più rispettati tipi nel loro settore”, piscine da pulire, giraffe in plastica che spariscono, lo spot ancora un volta mette ai margini sia Microsoft che la tematica tecnologica.

Di questo si fa cenno solo alla fine quando Seinfeld chiede a Gates di fare un pronostico sul futuro e dargli un cenno se davvero pensa che dopo avere visto connettere un miliardo di persone, il prossimo passo potrebbe essere più radicale: “che cosa vedremo: rane con indirizzo email, pesci rossi con un sito web, un ameba con un blog? Fammi un robot se sarà  così”. E Gates diligentemente imita una “robot dance”. “Ok, riaccenditi e andiamo”, è l’ultima frase prima delle scritta “Perpetually connecting PC” e il logo Windows.

Lo spot non ha né i tempi né le modalità  del tipico filmato pubblicitario, ancora una volta è distante da tutto quanto si è visto fino ad oggi in questo ambito e probabilmente vuole aprire un nuovo genere nel settore della pubblicità . Resta da vedere se e quanto potrà  avere presa sul pubblico americano e se davvero riuscirà  nel tentativo. Sicuramente le due versioni da 90 secondi (visibili sul sito Microsoft) che rappresentano i moduli che andranno in onda in Tv, sembrano essere più efficaci. Per altro l’intera campagna appare chiaramente molto difficilmente esportabile, sia per la particolarità  della comicità , sia per il fatto che Seinfeld, indubitabilmente al centro dello spot, non è popolare come è negli Usa.

Qui sotto il filmato su YouTube, versioni a qualità  alta, compresi gli accennati espisodi da 90 secondi, sono disponibili sito Microsoft Microsoft, in formato Silverlight.