Si apre il Cebit: protagonisti ancora i Cellulari

di |
logomacitynet696wide

Si apre oggi il Cebit di Hannover all’insegna del matrimonio tra i cellulari e la musica digitale, il business del download di canzoni dominato da Apple è l’obiettivo di produttori e fornitori di servizi. Mobilità e facilità d’uso le chiavi per aprire il mondo digitale ad una fascia più ampia di utenti?

Non c’e’ dubbio che anche quest’anno i protagonisti della fiera tecnologica più grande d’Europa, oltre 6.000 espositori distribuiti su oltre 300.000 metri quadri, impossibili da visitare in toto se non avete 3 o quattro giorni a disposizione, i punti di attrazione saranno i cellulari di nuova generazione, sempre più status symbol, sempre più oggetto di convergenza tra i diversi aspetti del mondo digitale.

Un “telefonino” moderno deve poter funzionare da modem per il computer, da macchina fotografica digitale con risoluzioni base che ormai partono da 1 Mega pixel e modelli da 2 MPixels ormai non tanto costosi , da riproduttore musicale e pure da strumento per il download della musica, non ultima la possibilità  di gustarsi filmati in streaming ma anche la ricezione della tv digitale terrestre, meno impegnativa per banda e costi.

Ovviamente molti puntano all’UMTS per la più ampia larghezza di banda ma già  si affaccia la piuù veloce Hspda che quintuplica la velocità  di trasmissione effettiva.

Altra evoluzione è quella dell’inclusione di una connessione Wi-Fi, mutuata dai PDA più evoluti per l’uso sia all’esterno presso appositi acces point sia in casa, magari per l’utilizzazione di software come Skype già  disponibili in versione palmare e che permettono di sfruttare la tecnologia Voice Over IP.

Ma, come dicevamo all’inizio, il vero mercato è quello della musica digitale di fatto “inventato” nella sua attuale accezione da Apple con il suo iPod e iTunes.
Le soluzioni proposte sono quelle dei grandi provider telefonici come Vodafone ma anche dei costruttori di oggetti ibridi come i-Mate music Jam che è l’incrocio tra un PDA pocket PC, un telefono cellulare e un catalogo musicale online: la scomessa è battere il più capace iPod con la possibilità  di saltare il passaggio del computer come intermediario.

La stessa cosa stanno facendo Nokia e Microsoft con il recente accordo ma Apple non sta a guardare i “Mactorola” prossimi venturi avranno accesso diretto all’iTunes music store per il download della musica aprendo al negozio di Cupertino un mondo che la sta rincorrendo.

Nei prossimi giorni vi daremo conto di tutte le principali novità  mostrate al Cebit.