Social Network, il film su Zuckerberg e Facebook disponibile su iTunes

di |
logomacitynet696wide

Su iTunes arriva The Social Network, il film sulla storia di Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook. Un grande film su come è nato il fenomeno che ha cambiato la storia delle releazioni sociali e che sta cambiando anche le relazioni personali, ma anche un film sulla società di oggi. In vendita a 13,99 euro (SD) o 16,99 euro (in HD)

Social Network è in vendita su iTunes Movie Store. Il film di David Fincher, pur uscito (parzialmente) sconfitto dalla notte degli Oscar dove ha conquistato tre statuette tra cui miglior sceneggiatura originale, ma dopo avere fatto messe al Golden Globe e ai Critic’s Choice Award, è uno dei fenomeni dell’anno per il grande schermo e uno dei pochi esempi nella storia recente dei film di raccontare una storia che si svolge nell’ “oggi e nel qui” senza scadere nel documentarismo, nell’apologetica o nella denuncia a tutto campo ma riuscendo a mettere i primo piano una storia e a dipingere personaggi che non sono solo dei ritratti.

La vicenda è quella che sappiamo: Mark Zuckerberg, studente un po’ sfigato di Harvard, sopraffatto da un ambiente che non lo accetta e che lui non accetta, incapace di trovare un suo posto tra atleti e bellocce, in una sola notte per rabbia e per sfida, cambia la storia delle relazioni sociali invendo il concetto di, appunto, Social Network. Il regista intorno a questo costruisce una trama costellata da figure che sono a volte meschine, a volte vuote, altre volte cariche di controversie e lati oscuri. Lo stesso Zuckerberg così come viene presentato da un ispirato Jesse Eisemberg è in parte un nerd alla ricerca di rivincite e in parte un genio che compie svolte a U seguendo percorsi sotterranei ed enigmatici, un giovane grondante incomunicabilità che per qualche miracolo riesce a trasformare in visionarietà e in una travolgente creatività. Fincher ed Eisemberg insieme fanno in un tempo di Zucker un eroe e un antieroe, un personaggio asociale che cambia il mondo per una semplice frustrazione e rivincita e poi si trova, forte delle sue debolezze, a dover affrontare la sfida della nuova imprenditoria combattendo da solo nonostante lo stormo di avvocati, investitori, giornalisti, amici e falsi amici che lo circonda.

Social Network è una storia che interroga su quel che è oggi il mondo dell’industria delle tecnologie ma anche dei rapporti sociali e non solo nella chiave dettata da Facebook, ma anche della più banale ma anche più fondamentale chiave della vita quotidiana di tutti i giorni e del rapporto tra questi due mondi che sembrano compenetrarsi ma che in realtà per ora non si mescolano, in una moderna riedizione di quel che accade nello scontro del flusso delle acque del Rio Negro e del Rio Solimões. Due fiumi che presi separatamente pochi conoscono ma che confluendo formano il Rio delle Amazoni e lo fanno senza mescolare le loro acque per centinaia chilometri, prima di diventare un solo fiume. Fincher fissa lo sguardo della macchina di presa su questi primi chilometri, quelli che siamo vivendo oggi in cui social network e vita sociale sembrano un solo fusso di relazioni ma in realtà ancora non lo sono come è facile capire cercando in fondo allo sguardo un po’ vitreo e ai muscoli quasi inerti di Eisemberg-Zuckerberg. Che cosa accadrà dopo, al punto in cui il Rio Negro e il Rio Solimões dopo aver viaggiato uniti ma separati, mescoleranno finalmente le loro acque diventando un solo fiume e nel nostro caso, inevitabilmente, social network e vita sociale confluiranno in un solo flusso relazionale, Fincher non ce lo dice, ma la risposta può provare a cercarla ciascuno di noi dopo i titoli di coda.

Social Network, uno dei non molti film di questi ultimi mesi che vale la pena vedere e comprare per rivederlo anche solo per capire dove eravamo, è in vendita su iTunes Movie Store a 16,99 euro in HD o 13,99 euro in SD.