Solidarweb ’05 fino a domenica 4 Dicembre

di |
logomacitynet696wide

Una gara di solidarietà  su Internet per sostenere chi aiuta i bambini abbandonati nel terzo mondo, per alleviare i tormenti dei familiari di chi è affetto dall’Alzheimer, per impedire la trasmissione dell’AIDS dalle mamme africane ai nascituri e per dare un futuro al nostro passato salvando i beni storico-artistici e naturalistici che fanno dell’Italia il Bel Paese.

Quattro sono i distinti beneficiari che quest’anno saranno sostenuti dalle generose offerte in denaro che da oggi il Solidarweb si appresta a raccogliere dagli utenti di Internet.

AIBI, Alzheimer Italia, CESVI e FAI sono associazione no profit, ognuna godrà  degli aiuti che tutti noi potremo dare fino al 4 dicembre attraverso la “maratona virtuale” che quest’anno arriva alla sua seconda edizione.

Ecco i progetti concreti e precisi per sapere come saranno spesi i soldi donati al Comitato Solidarweb Onlus.

Solidarweb aiuta l’AIBI per il progetto di sostegno ai bambini in istituto di Potosì in Bolivia: con 25 euro si acquista una fornitura di pannolini per un mese, con 50 euro si assicurano due mesi di alimentazione adatta ad un bambino, con 150 euro si arreda una cameretta per sei bambini in istituto con culle, lettini e lenzuola, con 300 euro si garantisce un anno di attenzioni e cure a un bambino. L’obiettivo è di raccogliere per questo progetto di 90.000 euro che andranno a finanziare l’assistenza di 100 bambini beneficiari per 3 anni a 300 euro all’anno.

Solidarweb aiuta l’Alzheimer Italia per il progetto di supporto informativo, formativo e consulenza psicologica, sociale e legale a 700 famiglie italiane di malati di Alzheimer: con 50 euro si assicurano supporti per un anno alle famiglie dei malati. L’obiettivo è di raccogliere per questo progetto 105.000 euro che andranno a finanziare l’assistenza di 700 famiglie beneficiarie per 3 anni a 50 euro all’anno.

Solidarweb aiuta il CESVI per il progetto “Fermiamo l’AIDS sul nascere”, che mira a prevenire la trasmissione del virus HIV dalla mamma sieropositiva al neonato, la terapia antiretrovirale (che costa 1 euro al giorno) per soggetti affetti da HIV comporta un impegno di lunga durata. Questo programma offrirà  il sostegno psicologico e farmacologico a 100 neo-mmamme e a 10 operatori sanitari dell’ospedale missionario St. Albert in Zimbabwe e dei centri di salute interessati. Con 30 euro si assicura un mese di vita a una mamma africana sieropositiva, con 60 euro si garantisce ad una mamma un anno di controlli periodici (visite mensili ed esami ogni 3 mesi), con 100 euro si consente la formazione di un assistente domiciliare e la dotazione di una bicicletta per spostarsi tra i villaggi, con 365 euro si cura una mamma per un anno intero. L’obiettivo della raccolta per questo progetto è di 109.500 euro che andrà  a finanziare la cura di 100 mamme sieropositive beneficiarie per 3 anni a 365 euro all’anno.

Solidarweb aiuta il FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano per il progetto di recupero del Castello di Avio in Trentino. Obiettivo per il prossimo triennio è l’attuazione di un progetto di recupero del Castello di Avio, che prevede il restauro e consolidamento delle mura del Palazzo Baronale e la messa in sicurezza dell’intero complesso, per una piena valorizzazione e fruizione dello stesso. Dal momento della donazione, nel 1977, il FAI ha potuto attuare solo i primi indispensabili interventi sulla cinta muraria, sul Mastio e sul Palazzo Baronale, con la realizzazione di una nuova copertura e l’esecuzione di una campagna diagnostica di monitoraggio statico delle murature, affidata al Politecnico di Milano. Il quadro economico complessivo per il restauro e consolidamento delle mura del Palazzo Baronale e la messa in sicurezza dell’intero complesso è di 600.000 euro. Contributi di enti pubblici dovrebbero garantire la copertura di 200.000 euro. La somma, scoperta da contributo, è quindi pari a 400.000 euro, di cui 100.000 euro si riferiscono ad interventi di messa in sicurezza e questa quota è quella che sarà  finanziata da Solidarweb.

Con donazioni con carta di credito di almeno 10 euro si potrà  partecipare all’estrazione di premi, provando più giochi si aumenterà  in maniera proporzionale la possibilità  di essere estratti tra i vincitori dei premi giornalieri e finali. Si possono far avere contributi anche attraverso bonifico bancario o con SMS dal telefono cellulare (TIM, Vodafone o Wind). Curioso l’acquisto del CD personalizzato proposto da CDforYOU che integra una donazione di 3 euro per ogni disco.

Se ne avete la possibilità  fate una buona azione.