Sony passa a PlayReady, il DRM di Microsoft

di |
logomacitynet696wide

Sony sfrutterà PlayReady, la piattaforma Microsoft per la gestione della distribuzione e l’utilizzo di contenuti digitali protetti. Il sistema consente di proteggere con vari metodi i contenuti digitale, compresi musica, video, suonerie, immagini, ecc.

Sony adotterà nei propri dispositivi abilitati al funzionamento in rete, la tecnologia per la protezione dei contenuti PlayReady di Microsoft. Il primo dispositivo che già include tale tecnologia è un disc player Blu Ray lanciato negli Stati Uniti a febbraio di quest’anno.

La tecnologia DRM (Digital Rights Management) di Microsoft consente di distribuire contenuti audio e video proteggendoli da acquisizioni e ridistribuzioni non autorizzate. E’ possibile, ad esempio, impedire la visione a utenti che non siano online, consentire la riproduzione solo nel corso dello scaricamento da Internet, predisporre sistemi di noleggio limitando la riproduzione a scadenze programmate (un negozio online di video, ad esempio potrebbe dare a noleggio i suoi video e dopo il pagamento del noleggio e il download della licenza, quest’ultima scadrà 30 giorni dopo il suo rilascio o 24 ore dopo la prima riproduzione del contenuto) o in base a sottoscrizioni (ad esempio, i clienti del negozio online di video pagano una tariffa mensile per guardare un massimo di 100 ore di contenuto online e scaricare fino a un tot di episodi).

Ricordiamo che nonostante abbiano ricevuto sostegno giuridico a livello internazionale, questi sistemi sono da più parte criticati e sono in tanto i detrattori e gli attivisti che combattono l’invasività di molte tecnologie DRM.Microsoft PlayReady

[A cura di Mauro Notarianni]