Sony Ericsson: calano le vendite, richiesto finanziamento esterno

di |
logomacitynet696wide

Per il trimestre estivo Sony Ericsson annuncia la vendita di 14,1 milioni di telefoni, una leggera ripresa rispetto ai 13,8 milioni del trimestre precedente, ma circa il 45% in meno rispetto ad un anno fa. Le perdite ammontano a 244 milioni di dollari: richiesto un finanziamento esterno di 678 milioni di dollari per assicurare la continuità  delle operazioni.

La competizione serrata nel mondo degli smartphone si manifesta ancora una volta nei risultati finanziari di un altro importante costruttore in questo segmento: Sony Ericsson. La società  ha dichiarato di aver venduto 14,1 milioni di telefoni per il trimestre del periodo estivo, un leggero incremento rispetto ai 13,8 milioni di pezzi venduti nel trimestre precedente, in ogni caso un drastico cale di circa il 45% rispetto ai volumi generati l’anno scorso nello stesso periodo.

Sony Ericsson ha ridotto le perdite dai precedenti 317 milioni di dollari agli attuali 244 milioni di dollari, inoltre ha ottenuto un finanziamento esterno di 678 milioni di dollari per assicurare la continuità  delle operazioni. L’attenzione degli analisti e del mercato è concentrata sui risultati che Sony Ericsson riuscirà  ad ottenere nel trimestre in corso, quello della stagione natalizia.

Per le festività  infatti il costruttore ha in catalogo i nuovi terminali Satio (Symbian S60, fotocamera da 12MP, schermo touch da 3,5″, GPS e Wi-Fi), il terminale Aino anche questo touch con integrazione con la Playstation 3, infine il lancio di Experia X2 con Windows Mobile.