Sony Ericsson, primo bilancio in positivo

di |
logomacitynet696wide

Sony Ericsson dopo quasi due anni di bilanci in rosso torna in positivo. Merito del successo degli ultimi modelli lanciati sul mercato Giapponese ed Europeo.

Primo bilancio in profitto per Sony Ericsson. La joint venture nipponico-svedese ha fatti sapere ieri di avere conseguito 39 milioni di euro di guadagni, largamente superiore ai 17,5 milioni previsti dagli analisti.

I guadagni di Sony Ericsson arrivano dopo due anni di continue perdite; lo stesso trimestre del 2003 aveva fatto segnare un rosso di 93 milioni di euro, il trimestre precedente perdite per 88 milioni di euro.

I profitti giungono sulla scorsa di un consistente incremento del fatturato che è arrivato a 1,3 miliardi di euro con 869 milioni di euro dello scorso anno e 1,125 miliardi di euro del trimestre precedente.

La società  ha venduto 7,1 milioni di dispositivi nel corso de trimestre contro 6,7 del secondo trimestre del 2003 e 5 milioni del terzo trimestre del 2002.

Il maggiore successo si registra per telefoni come i T610 in Europa e il’€™SO515i in Giappone. Il mercato per Sony Ericsson come per altri produttori di cellulari è trainato dai telefoni con macchina fotografica incorporata. I prodotti GSM sono cresciuti in fatto di vendite del 73%.

Il prossimo trimestre dovrebbe essere ugualmente in positivo, anche se la società  non crede di di essere in grado di chiudere, in seguito alle forti perdite dei mesi scorsi, il 2003 in positivo. Sony Ericsson però ritiene di poter incrementare la sua percentuale di penetrazione sul mercato dei cellulari superando l’€™attuale 5,5%.