SuSE dice no al nuovo modulo di licenza Linux

di |
logomacitynet696wide

Dopo le nuove modalità  di licenza annunciate da UnitedLinux e le proteste degli utenti qualcuno dei produttori si discosta dalle scelte di mercato del consorzio. SuSE potrebbe dire no al sistema “per seat”

SuSE, una delle aziende componenti il consorzio UnitedLinux, ha dichiarato di non voler inseire una licenza per-seat nella sua versione della nuova superdistribuzione.

Nei giorni scorsi vi abbiamo riferito della supposta intenzione del consorzio UnitedLinux di utilizzare una licenza per-seat (quindi con un costo per ogni utente che accede al server), scatenando le ire della comunità  Open Source.

Ieri Holger Dyroff, Direttore per le vendite negli Stati Uniti di SuSE, ha affermato che SuSE non ha intenzione di adottare questo tipo di licenza. Questa pero’ é la voce di SuSE, che non puo’ parlare per le altre aziende del consorzio, che sono libere di adottare la strategia che preferiscono.

Caldera già  utilizza questa tipologia di licenza per il suo precedente linux orientato all’enterprise, e c’erano voci che riferivano come anche le altre aziende del consorzio stessero pensando di adeguarsi.
[A cura di Marco Centofanti]