Su PalmSource la mano di Sony

di |
logomacitynet696wide

Prima del debutto come società anche formalmente indipendente PalmSource trova un investimento da 20 milioni di dollari. Ad infondere capitale Sony, protagonista indiscusso dell’informatica e dell’elettronica di consumo che ora controlla il 6% della filiale software di Palm.

Per PalmSource sono in arrivo 20 milioni di dollari da parte di Sony.

La notizia dell’investimento, che conferirà  al colosso dell’elettronica e dell’informatica Giapponese, il controllo del 6% della futura indipendente divisione di Palm dedicata allo sviluppo di software, è stata diffusa nel corso della giornata di oggi.

Un comunicato congiunto di Sony e di Palm (che per ora controlla ancora intereamente PalmSource) sottolineano la strategicità  dell’operazione finanziaria.

“L’accresciuta attenzione per la Palm Economy – ha detto il CEO di Palm, Eric Benhamou – è esemplificativo di quanto importante sia una PalmSource indipendente per stimolare la crescita dell’industria dei palmari. Siamo totalmente dediti, in questa ottica, per completare la separazione di PalmSource con una tempistica particolarmente accelerata”

“La nostra cooperazione con PalmSource – ha detto invece Keiji Kimura, Corporate Senior Vice President di Sony Corporation e NC President di Sony Corporation Mobile Network Company – farà  avanzare la Palm Economy”

Nelle scorse settimane lo sforzo di reperire partner disposti ad investire in PalmSource, che curerà  anche lo sviluppo di sistemi operativi Palm, per conferire alla filiata una solida base economica era considerato uno dei fattori strategici per il successo non solo della separazione della divisione ma anche per il futuro della stessa piattaforma Palm. Il fatto che uno di questi investitori sia Sony conferisce un orizzonte molto profondo allo sforzo di Palm che sembra legarsi in maniera solida alle prospettive strategiche di quello che resta uno dei leader mondiali, se non il vero e proprio leader, nel settore dell’elettronica di consumo.