Sulla tabella di marcia di ARM appaiono tecnologie di prossima generazione

di |
logomacitynet696wide

Al Computex di Taipei nel corso di una presentazione di ARM appare per la prima volta il processore che prenderà il posto dei Cortex A9. Alte prestazioni e multimedia, ma per la piattaforma Apple è ancora un lontano futuro.

Si comincia a parlare della prossima piattaforma ARM. Cenni per ora davvero molto scarni sul successore di Cortex A9, la tecnologia alla base di alcuni dei più recenti dispositivi mobili, sono emersi durante una presentazione tenuta da Tudor Brown, presidente di ARM, al Computex di Taipei.

Il futuro dei processori ARM si chiama, per ora nome in codice, Eagle e di esso si sa unicamente che prenderà il posto, appunto, dei Cortex 9. L’apparizione di Eagle, fino a ieri un prodotto del tutto sconosciuto, è stato notato da un giornalista sulle diapositive che illustravano la tabella di marcia delle tecnologie ARM. Dallo schema pare di capire che Eagle sia parte della famiglia Cortex e non un prodotto totalmente differente, quindi appartiene alla classe ArmV7.

Ricordiamo che il processore Apple A4 su cui si basa iPad e su cui farà affidamento anche il prossimo iPhone “HD”, è costruito intorno alla piattaforma Cortex A8; almeno per quanto riguarda Apple è quindi difficile pronosticare una prossima adozione di Eagle.

Brown interpellato sul nuovo Cortex ha rifiutato ogni commento, chiarendo che si tratta unicamente di un processore ad elevate prestazioni i cui dettagli saranno forniti in una fase successiva.