Switch a pagamento

di |
logomacitynet696wide

I testimonial della nuova campagna pubblicitaria di Apple sono stati selezionati accuratamente, sono persone “normali” ma guadagneranno per i diritti sullo sfruttamento della loro immagine ogni volta che gli spot saranno in onda. Presto anche i VIP nella campagna Switch?

Uno dei “comuni utilizzatori” che recentemente sono passati dal PC al Mac, Damon Wright, svela sul sito Weblogalcuni particolari del “dietro le quinte” della campagna Switch di Apple.
Innanzitutto sembra che i prossimi protagonisti possano essere dei protagonisti eccellenti ben noti al grande pubblico, probabilmente attori, musicisti, personaggi dello spettacolo. Anche in questo caso pare che l’obbiettivo sia quello di toccare tutte le categorie per mostrare come, a seconda delle variegate esigenze, il Mac riesca comunque a rispondere, e meglio di un PC con Windows, alle necessità  lavorative, di svago oppure di semplice digital lifestyle?
Se così fosse, potremmo, ad esempio, attenderci di vedere anche l’MVP 2001-2002 del basket NBA, Shaquille O’Neal che qualche tempo fa ha dichiarato tutto il suo amore per il piccolo iPod, oppure il critico cinematografico Harry Knowles che ad inizio maggio era dato per “vicino” ad Apple.
Intanto, e a margine, si apprende che gli “switchers” Aaron Adams, Sarah Whistler, Mark Frauenfelder, Liza Richardson, Dianne Druyff, Dave Haxton, Patrick Gant e Damon Wright sono stati regolarmente pagati dall’azienda di Cupertino per la loro prestazione negli spot televisivi. Ad ogni loro apparizione corrisponderà  un “cachet” che andrà  a costituire alla fine della campagna un assegno (quanto corposi non è dato saperlo) per lo sfruttamento della loro immagine. Il classico cogliere due piccioni con una fava… Passando da PC a Mac hanno raggiunto un traguardo importante e raggiungendo questo traguardo hanno anche guadagnato dei soldi….