T-Mobile ed Apple, presto sposi?

di |
logomacitynet696wide

Tra Apple e T-Mobile c’è del tenero. Il presidente del carrier di telefonia americano elogia le strategie di Apple nel campo dei sistemi operativi e gli analisti pensano che presto potrebbe nascere un accordo strategico. Intorno all’iPhone?

All’orizzonte c’è un accordo tra T-Mobile ed Apple? Il sospetto che uno dei maggiori carrier di telefonia cellulare americani e mondiali e Cupertino stiano lavorando ad alcuni progetti comuni scaturisce dalle dichiarazioni rilasciate da Richard Dotson, presidente della filiale americana del gruppo che fa riferimento a Deutsche Telekom durante una conferenza stampa che si è tenuta a New York.

Parlando di 3G e dei progetti per il mercato Usa (dove T-Mobile sembra intenzionata ad aprire un servizio basato su una frequenza non usata in altre parti del mondo), Dotson ha elogiato le strategie di Apple e soprattutto ha manifestato grande apprezzamento per il sistema operativo di Cupertino definendolo “un precursore della direzione intrapresa dal 3G”. Secondo Dotson “Leopard rappresenterebbe un eccellente esempio di come si possa integrare il video, una indicazione di come il mercato si possa evolvere e di come sia possibile ricavare denaro vendendo servizi anche in ambito mobile”.

Uno degli elementi che sembrano interessare maggiormente Dotson non sembra essere il multimedia vero e proprio (film e musica), quanto la posta elettronica e i contenuti video personali. “Il 30% della navigazione via T-Mobile * dice il presidente della società  americana * è diretto verso MySpace. In Leopard l’email supera il semplice concetto della parola scritta e si indirizza verso una comunicazione dinamica e personalizzata, basata sull’immagine”.

Importanti, secondo Dotson, sarebbero anche la gestione dei calendari, i “memo” di eventi importanti come compleanni e l’integrazione di video personali e audioclip “che portano la ricchezza di una comunicazione faccia a faccia in un ambiente mobile”

E’ difficile dire da questi estratti della conferenza stampa che cosa ci sia dietro all’interesse per il sistema operativo di Cupertino, se si tratti di una semplice citazione o se davvero ci sia una collaborazione in corso. Dotson, richiesto di chiarire, ha evitato ogni commento in proposito, rifiutando anche di precisare se siano i corso o meno trattative di qualche tipo con Apple. Alcuni siti americani in ogni caso hanno ritenuto di scorgere dietro alle frasi del presidente di T-Mobile la possibilità  di un accordo sull’iPhone, il telefono con iTunes, che potrebbe rappresentare un buon veicolo per incrementare il traffico dati e voce di un carrier se ci fossero degli accordi ad hoc.